Modifiche al Codice della strada – Vietato fumare nella propria vettura?


Argomenti correlati:

Si vocifera che una norma inserita nel nuovo codice della strada vieterà di fumare anche nella propria autovettura: ciò, insieme ad altre norme poco democratiche.

Si tratta di notizie fondate?

Sono 434 le proposte di modifica al decreto legge Infrastrutture che saranno votate alla Camera: il nuovo provvedimento sulla sicurezza stradale è arrivato alla stretta finale e fisserà regole precise anche per la circolazione delle vetture a due e quattro ruote.

Ma quali sono le nuove norme previste dal decreto legge?

Innanzitutto, verrà introdotto il divieto tassativo di fumo mentre si guida e saranno inasprite le multe per chi sarà sorpreso con il telefonino all’orecchio mentre è al volante.

Ci saranno, comunque, anche altre novità, come l’aumento del bonus taxi e il prolungamento della validità del foglio rosa per i neo patentati da sei a dodici mesi.

Un capitolo a parte è dedicato ai monopattini elettrici, nei confronti dei quali ci saranno regole molto più rigide.

Altre multe sono inserite nel decreto Infrastrutture.

In particolare, si potrebbe arrivare fino alla sospensione della patente per quelle persone che gettano dai finestrini della vettura i sacchetti dell’immondizia e altri oggetti, mentre il conducente sarebbe responsabile del mancato utilizzo delle cinture di sicurezza per le persone maggiorenni che siedono al suo fianco.

Per chi usa in maniera indiscriminata telefonini e altri dispositivi elettronici alla guida, la sanzione ammonterà dai 422 a 1.697 euro.

Un inasprimento notevole, dato che attualmente la multa oscilla tra i 167 a 661 euro. In più, sarà prevista la sospensione della patente da sette giorni a due mesi, con la decurtazione di cinque punti.

Per chi è recidivo, nell’arco di due anni, la sanzione sarà aumentata e ammonterà dai 644 a 2588, mentre la patente verrà sospesa da uno a tre mesi, con dieci punti sottratti sulla patente.

Tra gli emendamenti proposti c’è anche la possibilità, per le vetture che trasportano persone disabili, di non pagare il parcheggio nelle strisce blu, mentre si pensa di rendere obbligatorio il rilascio, da parte degli organi di polizia, del preavviso di accertamento per i divieti di sosta.

In questo modo, il trasgressore potrà usufruire della sanzione ridotta del 30% se paga entro cinque giorni dalla notifica della multa.

La Lega, infine, ha proposto di alzare il limite di velocità in autostrada, se a tre corsie, a 150 chilometri all’ora.

19 Ottobre 2021 · Giuseppe Pennuto



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Tutela del consumatore e risarcimento danni a persone e cose del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Modifiche al Codice della strada – Vietato fumare nella propria vettura?