Il deceduto era fideiussore e terzo datore di ipoteca per un mutuo concesso ad uno dei due coeredi – Quali le conseguenze rispetto ad una eventuale richiesta di finanziamento da parte dell’altro coerede?

Mio fratello ha aperto un mutuo ipotecario (60 mila euro per 20 anni) tre anni prima della morte di nostro padre: mio padre era terzo datore di ipoteca e fideiussore. Per estinguere il mutuo o fare una surroga o eventuale modifica è necessaria la successione? Io che sono erede con nostra madre, una volta fatta la successione, se dovessi chiedere un finanziamento a mia volta, subirei un terzo della rata di mio fratello come pendenza a mio carico? Esempio: Mio fratello paga 300€ mensili, io richiedo un finanziamento di 500€ mensili, un terzo della rata di mio fratello limiterebbe la mia disponibilità a 400? Grazie

A meno di accordi endofamiliari, la fideiussione si ripartisce al 50% fra i due coeredi: qualora il titolare del mutuo decidesse di non pagare, la metà della rata mensile andrebbe c carico dell’altro fratello e l’ipoteca resterà vincolata all’immobile caduto in successione.

La presenza di un obbligo, anche se eventuale ed anche se di tipo successorio, derivante da una fideiussione prestata a favore della banca mutuante condiziona sicuramente la valutazione della sostenibilità del rimborso in occasione della richiesta di un finanziamento da parte del fratello del mutuatario.

In altre parole il creditore a cui viene richiesto il finanziamento dal fratello del mutuatario, nella fase istruttoria terrà conto che, se le cose dovessero andare male male, sulla retribuzione mensile del richiedente il prestito graverà un rata pari al 50% della rata del mutuo garantita dal genitore defunto.

2 Maggio 2022 · Piero Ciottoli



Condividi il topic dona e vota


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!


Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Il deceduto era fideiussore e terzo datore di ipoteca per un mutuo concesso ad uno dei due coeredi – Quali le conseguenze rispetto ad una eventuale richiesta di finanziamento da parte dell’altro coerede?