Mobili inventariati per rinuncia eredità

Ho ereditato casa di mia mamma, che era in separazione dei beni con mio padre, anch’esso deceduto: ho rinunciato all’eredità di mio padre che NON comprendeva la casa (mia mamma era proprietaria al 100%).

I mobili sono stati inventariati come comproprietà nell’atto di rinuncia quindi deve intervenire il tribunale. La casa è praticamente già venduta, ma il tribunale ha tempi lunghissimi per la nomina del curatore.

Posso spostare i mobili in un magazzino? Altrimenti, è possibile acquistarli per la cifra periziata e liberarmene?

E’ necessario che il custode dei beni inventariati (o il suo erede) presenti istanza alla cancelleria del tribunale, dove si è aperta la successione e che ha ricevuto la dichiarazione di rinuncia, in cui si comunica il nuovo luogo dove saranno depositati i beni di cui il de cuius era comproprietario ed alla cui comproprietà i suoi eredi eredi hanno rinunciato.

L’integrazione alla rinuncia, laddove il custode indica l’ubicazione del luogo in cui saranno spostati i beni oggetto di rinuncia, può essere resa anche ad un notaio, che poi si occuperà di inserirla nel registro delle successioni.

Per l’acquisto dei mobili periziati bisogna attendere le determinazioni del tribunale, il quale potrebbe anche eccepire sul valore attribuito dalla perizia ai beni.

11 Aprile 2021 · Annapaola Ferri

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Debiti eredità e rinuncia
Mio padre è deceduto un mese fa: io abito in un'altra regione e ho grossi problemi economici dal momento che il quinto del mio stipendio è ormai andato per un pignoramento. C'è una famiglia da mantenere e mio marito è disoccupato cronico da tre anni. Quindi altri debiti per sopravvivere. Mio padre lascia solo la casa dove abitava con mia madre. Ho tre sorelle e il notaio ha consigliato una di loro di procedere ad una rinuncia all'eredità, per me e per mio figlio di 18 anni. Questo, per evitare il pignoramento dell'abitazione lasciata da mio padre in conseguenza ai ...

Chiamati all'eredita del debitore dopo la rinuncia dei figli
Mio padre è deceduto lasciando dei debiti, ed io (figlia unica senza figli) ho effettuato la rinuncia all'eredità, specifico che mio padre era divorziato e non ha genitori. Avrei due domande: 1) Gli altri parenti (fratelli di mio padre, figli dei fratelli, cugini, zii eccetera) devono spontaneamente rinunciare all'eredità o non dovranno farlo solo nel caso in cui venissero chiamati dal tribunale ad accettare o rinunciare quali chiamati all'eredità? Perché ho letto che l'eredità arriva fino al sesto grado di parentela, ma non conosco nemmeno tutti questi parenti di mio padre e non saprei neppure come fare a contattarli. 2) ...

Vorrei rinunciare all'eredità paterna in favore di mia madre - Ci potrebbero essere conseguenze per me nell'acquisire l'eredità materna?
Vorrei fare la rinuncia del eredità in quanto mio padre è morto e la domanda è la seguente: gli unici eredi siamo io e mia mamma, alla morte di mia madre la casa che era in comunione dei beni con mio padre defunto può arrivare a me essendo l'unico figlio che però in precedenza ho rinunciato alla parte paterna? O ne arriva solo una parte? ...

Dove mi trovo?