Messa in mora

Ho ricevuto una comunicazione di messa in mora da un avvocato per conto dei suoi clienti: ho dato mandato al mio legale di procedere per chiarificazioni, ma lui si è messo in contatto con l’avvocato in questione tramite pec ed ora al mio indirizzo arriva una raccomandata di detto avvocato. E’ una procedura corretta?

Lei ha conferito mandato al suo avvocato in una fase stragiudiziale e resta da vedere se il suo avvocato ha notificato al collega il mandato ricevuto: in questa fase, le ulteriori comunicazioni formali, afferenti la già inviata missiva di messa in mora, devono essere notificate esclusivamente al debitore.

20 Aprile 2018 · Annapaola Ferri

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Diffida e messa in mora del creditore
Avete letto bene, il titolo è proprio la messa in mora del creditore!!! Si può mettere in mora il creditore quando questi rifiuti, senza un legittimo motivo, di ricevere il pagamento offertogli dal debitore (ai sensi degli articoli 1208 e 1209 del codice civile), o nel caso in cui il creditore non compia gli atti (cosiddetti preparatori) necessari al ricevimento della prestazione dovuta dal debitore. Così, mentre la mora del debitore pone in essere un illecito civile siccome consistente nella violazione di un obbligo il quale produrrà una responsabilità in capo al debitore, nella mora del creditore (o mora accipiendi) ...

Diffida e messa in mora del debitore
La raccomandata A/R di diffida serve ad avvertire un soggetto che, se mettesse in pratica o continuasse a praticare determinate azioni, illegittime o indesiderate, ci si rivolgerà all'autorità competente. Esempi pratici: - continuano ad arrivare solleciti di pagamento quando avete già provveduto o a cui non siete tenuti; - vi vogliono attivare un servizio telefonico non richiesto; - vi tempestano di telefonate per vendervi prodotti/servizi. La diffida si struttura idealmente in tre parti. - Descrizione dell'accaduto. - Intimazione a non fare: non disturbare, non inviatemi illegittime richieste, non attivatemi nessun servizio non richiesto, ecc. - Avvertimento che in difetto si ...

Tentativo di recupero del TFR e messa in mora all'indirizzo del socio accomandatario
In riferimento a questa discussione e sempre in merito alla società ALFA sas, ho lavorato lì e devo prendere ancora il TFR. La raccomandata che ho spedito era indirizzata alla residenza del socio accomandatario, che ho ricavato dalla visura camerale. Secondo loro avrei dovuto comunque spedirla prima alla sede della società (ancora attiva) e quindi i cinque anni per la prescrizione non si sono interrotti ed avrei perso tutto, anche il diritto ad un eventuale Fondo di Garanzia INPS bla bla bla ... ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Messa in mora