Mercato tutelato – Arriva la proroga

Si parla molto di rincari bollette e soprattutto dell’imminente passaggio da mercato tutelato a quello libero: vorrei sapere quando sarà conclusa la transizione.

Potete chiarire?

Arera decide di prorogare fino al prossimo 1° di Aprile 2023 il mercato tutelato dell’energia elettrica per le microimprese e i clienti non domestici, condomìni inclusi: l’Autorità per l’energia ha quindi procrastinato la data di attivazione del Servizio a tutele graduali (Stg) limitatamente alle sopra citate categorie che, a partire dal 1° gennaio 2023, (secondo quanto previsto dalla legge concorrenza 124/17) non potranno più essere riforniti stabilmente nel servizio di maggior tutela.

Una scelta, si legge nel comunicato, che “si è resa necessaria per il differimento di oltre due mesi delle date di svolgimento delle procedure concorsuali che avrebbero dovuto assegnare il servizio a inizio ottobre 2022″.

Un differimento, quello relativo alle procedure di gara (delibera 419/2022/R/eel), che si era reso già necessario in una circostanza alla fine dello scorso mese di agosto, a seguito dell’attacco informatico subito dal Gestore dei servizi energetici (Gse), precisa ancora Arera nella nota ufficiale.

Ciò significa pertanto che, a partire dal 1° gennaio e fino al 1° aprile 2023, le microimprese e i clienti non domestici che non avranno scelto un venditore del mercato libero, saranno serviti ancora ma in via temporanea dal proprio esercente la Maggior tutela, alle medesime condizioni contrattuali già in essere: cosa che consentirà alle categorie interessate di veder garantita la continuità della fornitura.

Con la pubblicazione, da parte di Acquirente Unico, del Regolamento di gara aggiornato con le nuove date”, prosegue Arera, “si rendono necessari tre mesi dalla pubblicazione dei relativi esiti per il trasferimento dei clienti ai nuovi esercenti le Tutele Graduali”. Durante questo periodo, tuttavia, i clienti non domestici non avranno la possibilità di richiedere il reintegro nel servizio di Maggior tutela nel caso in cui essi siano già titolari di un contratto a condizioni di libero mercato.

21 Novembre 2022 · Andrea Ricciardi



Condividi il topic dona e vota


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!


Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti