Lotteria scontrini – Come segnalare il commerciante che non accetta il codice?


Argomenti correlati:

Ho notato che ci sono molti ostacoli nel voler partecipare alla lotteria degli scontrini, a causa di numerosi commercianti ostili che non accettano il codice per l’estrazione.

Come comportarsi in questi casi?

Dal 1 marzo 2021, stando a quanto prevede il decreto Milleproroghe, i cittadini possono segnalare al Fisco, dal portale Lotteria del sito dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, gli esercenti che non al momento dell’acquisto si rifiutano di acquisire il Codice Lotteria, impedendo loro di partecipare alle estrazioni della Lotteria degli scontrini settimanali, mensili e annuali.

Le segnalazioni sono utilizzate dall’Agenzia delle entrate e dal Corpo della guardia di finanza. Gli esercenti e commercianti che non accettano il Codice Lotteria rischiano di essere inseriti nelle liste di professionisti ed imprese a rischio evasione.

Il Codice Lotteria è il codice alfanumerico che il consumatore/acquirente ha ottenuto in precedenza registrandosi sul “Portale lotteria”.

Fin qui la procedura prevista dalla norma.

La Lotteria degli scontrini è partita il 1 febbraio, dopo tre anni di rinvii: l’estrazione mensile sarà giovedì 11 marzo. Ed è partita nonostante le richieste per un ennesimo rinvio avanzate dalle associazioni dei commercianti e degli esercenti

La prima estrazione sarà dunque l’11 marzo. Saranno messi in palio 10 premi da 100.000 euro per gli acquirenti e 10 premi da 20mila euro per i venditori. A giugno arriveranno le estrazioni settimanali con 15 premi da 25mila euro per chi compra e altri 15 premi da 15mila euro per chi vende. Il maxipremio annuale è di 5 milioni per chi acquista, pagando sempre e solo con moneta elettronica, e di 1 milione per chi vende. Premi tutti esentasse.

L’esercente/commerciante – in fase di registrazione dell’operazione – deve acquisire (con il lettore di Barcode o digitando con il tastierino del registratore telematico) il codice lotteria mostrato o comunicato dal cliente, deve attendere che la transazione del pagamento elettronico sia andato a buon fine e – salvo i casi in cui il Pos è direttamente collegato con il registratore telematico – deve chiudere lo scontrino digitando il tasto del pagamento elettronico riportato sul tastierino del registratore.Una volta che ha chiuso l’operazione e ha emesso il documento commerciale, l’esercente non deve fare altro perché sarà il registratore a trasmettere in automatico i dati delle singole operazioni registrate al Sistema Lotteria gestito dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e dall’Agenzia delle entrate.

2 Marzo 2021 · Andrea Ricciardi



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?