Liquidazione eredi tfs con pensionamento anticipato





).





Buongiorno, avevo bisogno di alcune specifiche per quanto riguarda la liquidazione agli eredi per un pensionamento anticipato con legge fornero quota 100.
Mia sorella ed io siamo rimaste orfane il15 Aprile 2022,Mia madre, dipendente pubblico del Ministero di grazia e giustizia, era andata in pensione a dicembre 2019 usufruendo delle agevolazioni della legge fornero, con relativa quantificazione degli importi a lei dovuti,tramite pensionamento anticipato con 66 anni di età e 33 anni di servizio.al momento della morte era in attesa della liquidazioni degli importi a lei dovuti dall inps, che sarebbero dovuti avvenire in due pagamenti distinti e in differita dim12 mesi come da normativa vigenti.
Dal memento in cui siamo subentrate io e mia sorella in 1ualite di uniche eredi, inps non solo,non ha rispettato le tempistiche “concordate” con mia madre ma continua ad asserire che procederà alla liquidazione agli eredi “rispettando” le tempistiche precedentemente comunicate a mia madre, di cui, ripeto è già fuori tempo di 60 giorni per il primo pagamento.
Ora la mia domanda è:in qualità di erede non ho diritto al pagamento in totale entro 195 giorni dalla morte? Se si come posso far valere i miei diritti? Qual è il decreto legge corrispondente? Come posso far valere i miei diritti? A chi posso rivolgermi visto che non mi danno credito e udienza lato inps?
Grazie infinite

Prima di esprimere un parere, avremmo bisogno di conoscere la fonte normativa/giurisprudenziale/codicistica o la circolare INPS in base alla quale l’erede del TFS avrebbe diritto al pagamento in totale entro 195 giorni dalla morte. Grazie.

27 Febbraio 2023 · Simone di Saintjust


Se il post ti è sembrato interessante, condividilo con il tuo account Facebook

condividi su FB

    

Seguici su Facebook

seguici accedendo alla pagina Facebook di indebitati.it

Se il post ti è sembrato interessante, condividilo con Whatsapp

condividi su Whatapp

    

Seguici iscrivendoti alla newsletter

iscriviti alla newsletter del sito indebitati.it




Fai in modo che lo staff possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona!