Lezioni private impartite da studente universitario – Come mettersi in regola?

Sono uno studente universitario e da qualche settimana ho iniziato a dare ripetizioni private avendo stabilito la cifra di €70 per 4h di lezione. Come fare per essere in regola? Devo rilasciare una ricevuta e dichiarare ciò che guadagno? Grazie per i chiarimenti in merito.

Poiché lei non è docente titolare di cattedra (in una scuola di qualsiasi ordine e grado) è esentato dall’obbligo di versare, in acconto e a saldo, l’imposta sostitutiva dell’Irpef e le relative addizionali regionali e comunali con l’aliquota del 15%.

Potrà denunciare il reddito percepito nel 2020 (se minore a cinquemila euro) nella dichiarazione 2021 quale reddito derivante da attività di lavoro autonomo occasionale.

Se i compensi nell’anno di imposta (dal primo gennaio al 31 dicembre) superano i cinquemila euro (e comunque dopo i primi cinque anni di attività autonoma di tipo occasionale) sarà costretto ad aprire partita IVA, ad effettuare l’iscrizione alla gestione separata INPS per il pagamento dei relativi contributi (minimi e rapportati al reddito) nonché ad aderire ad un regime di contabilità almeno di tipo forfetario (con l’esigenza di affidarsi ad un commercialista). Insomma, sarà meglio lasciar perdere.

La ricevuta è prassi rilasciarla: anche se non direttamente correlata a questioni fiscali (almeno nel corso dell’attività di lavoro occasionale), serve soprattutto a regolarizzare il rapporto fra docente e cliente fruitore delle lezioni.

25 Dicembre 2020 · Giorgio Valli

Esistono dei libretti già pre-compilati che posso acquistare oppure devo preparare le ricevute di volta in volta?

Sicuramente, In commercio esistono blocchetti per ricevute.

26 Dicembre 2020 · Michelozzo Marra



Condividi il topic dona e vota


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!


Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti