Legittimità della pretesa di uno dei due eredi del precedente locatore riguardo ai canoni di locazione arretrati versati dal conduttore nel medesimo conto corrente in cui vengono correntemente accreditati i canoni di locazione in scadenza


Può ignorare le pretese del coerede del locatore defunto non più cointestatario del conto corrente di versamento dei canoni di locazione





Ho un regolare contratto di locazione per 4 anni rinnovabili: nel 2020 conseguente la pandemia, mi è stato concesso di saltare qualche canone per poi pareggiarlo. Verso la fine del 2020 il locatore è deceduto e, pertanto gli eredi legittimi hanno aperto un nuovo c/c per il pagamento delle mensilità. Metà 2021 mi sono state consegnate nuove coordinate bancarie intestate ad un solo erede, dove versare i canoni. Terminata l’emergenza mi è stato fatto notare la pendenza delle mensilità ancora in sospeso; ho subito provveduto a pagarle versandole nel nuovo c/c. In seguito, però, uno degli eredi non più cointestatario ha avanzato rimostranze verso il sottoscritto conduttore affermando che metà delle mensilità in sospeso gli spetta di diritto e, essendo state versate nel nuovo c/c non aveva modo di entrarne in possesso. quindi ha avanzato pretesa che il nuovo intestatario mi consegni metà delle mensilità pregresse per poi consegnarla a lui. La situazione è alquanto strana, poiché ho l’impressione di diventare “terreno di scontro” tra loro che, da come ho potuto capire, esistono forti attriti. Ora il problema che vorrei presentare è: è lecita la richiesta? non dovevano forse accordarsi tra loro oppure comunicare al sottoscritto (per scritto) come pagare le mensilità arretrate?

Se il conto corrente dove ha versato i canoni di locazione arretrati dopo il decesso del vecchio locatore è il medesimo (cointestato) sul quale ha versato i canoni in scadenza, non ha alcun motivo di preoccuparsi: qualora avesse traccia della comunicazione scritta con la quale le sono state indicate le coordinate bancarie del conto corrente cointestato di versamento dei canone di locazione in scadenza, ancora meglio.

Può ignorare le pretese, orali o scritte, dell’erede non più cointestatario del conto corrente di versamento dei canoni di locazione, specie se intervenute dopo il bonifico delle mensilità arretrate.

21 Maggio 2022 · Piero Ciottoli


Se il post è stato interessante, condividilo con il tuo account Facebook

condividi su FB

    

Seguici su Facebook

seguici accedendo alla pagina Facebook di indebitati.it

Seguici iscrivendoti alla newsletter

iscriviti alla newsletter del sito indebitati.it




Fai in modo che lo staff possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona!




Cosa stai leggendo - Consulenza gratuita

Stai leggendo Forum – Tutela del consumatore e risarcimento danni a persone e cose » Legittimità della pretesa di uno dei due eredi del precedente locatore riguardo ai canoni di locazione arretrati versati dal conduttore nel medesimo conto corrente in cui vengono correntemente accreditati i canoni di locazione in scadenza. Richiedi una consulenza gratuita sugli argomenti trattati nel topic seguendo le istruzioni riportate qui.

.