ISEE Universitario – Genitori divorziati e nessuno dei due convivente con lo studente


Argomenti correlati:

I miei genitori sono divorziati, mia madre vive all’estero, mio padre ha un’altra moglie e figli: io ho avuto residenza presso i miei zii dal 2018 al 2020 e dal 2020 ho trasferito residenza in un mio appartamento, pertanto il mio nucleo familiare ad oggi, risulta composto solo dalla mia persona.
Non risulto autonomo in quanto nel 2019 non raggiungevo il requisito minimo dei 6500€. In base a quanto detto sopra, il mio “Quadro C” è composto come segue:
Presenza dei genitori nel nucleo familiare: i genitori, non coniugati tra loro e non conviventi, non sono presenti nel nucleo familiare dello studente.

Autonomia dello studente ai fini delle prestazioni universitarie:
Lo studente è residente fuori dall’unità abitativa della famiglia di origine da almeno due anni rispetto alla data di presentazione della domanda di iscrizione per la prima volta a ciascun corso di studi, in alloggio non di proprietà di un suo membro.

Mentre, nel “Quadro D”:
Genitore non convivente:
Il genitore non convivente è coniugato con persona diversa dall’altro genitore e/o risulta avere figli con persona diversa dall’altro genitore

Mi chiedo quindi, intanto se quanto compilato risulta corretto.

Ma soprattutto come compilare i campi che seguono, qualora sia necessario farlo:
Quadro C: Genitore di riferimento
Quadro D: Componente aggiuntiva

(Da quanto ho capito basterebbe indicare mio padre come componente aggiuntiva e sarebbe quindi possibile lasciare vuoto il campo di genitore di riferimento)

Parlando con alcuni CAF, mi hanno detto varie cose tra cui il dover inserire come genitore di riferimento il nome dei miei zii con cui ho vissuto nel 2019, ma a me sembra alquanto sbagliato.

Per favore, chiedo il Vostro aiuto.
Grazie mille

Se, è stata barrata, come nella fattispecie, la casella corrispondente alla situazione di genitori non coniugati e non conviventi, basterà indicare, alla fine del quadro C del modulo MB.2, il codice fiscale di un genitore (a scelta – nel caso specifico preferibilmente il genitore obbligato a corrispondere gli alimenti all’ex coniuge e ai figli minorenni, o maggiorenni ma non economicamente autosufficienti).

Solo per l’altro genitore (anch’egli non convivente con lo studente) andrà compilato il quadro D.

20 Settembre 2021 · Genny Manfredi



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?