Isee per figli minorenni di genitori non coniugati e padre non convivente


Sono una mamma di un figlio di 4 anni con il mio ex compagno che non vive più sotto la nostra residenza( con lui c’è un accordo scritto tra le parti di mantenimento, ma non siamo mai andati tramite tribunale) adesso sono in attesa di una bambina con il mio nuovo compagno il quale però non ha la residenza in casa nostra. Vorrei capire quando andrò a fare l’ISEE chi rientra sotto il nostro nucleo familiare.

Il nucleo familiare di riferimento da indicare nella Dichiarazione Sostitutiva Unica per il calcolo dell’ISEE cambia in relazione ai benefici a cui si intende accedere.

Per le prestazioni riservate ai figli minorenni (asilo nido, mensa scolastica) il nucleo familiare di riferimento sarà costituito dalla famiglia anagrafica (quella che risulta dallo stato di famiglia), più il padre naturale del figlio per cui si richiede l’accesso alle prestazioni beneficiate. A meno che quest’ultimo non sia coniugato con persona diversa dalla madre convivente con il minore o abbia altri figli avuti da relazione con donna diversa dalla madre convivente con il minore: nel qual caso il patrimonio detenuto ed il reddito percepito dal padre influiranno sull’ISEE minorenni con una componente aggiuntiva e non per intero, come se il padre facesse parte del nucleo familiare del minore.

Invece, per i benefici destinati alla madre maggiorenne (bonus luce, bonus gas ed altre prestazioni sociali agevolate) il nucleo familiare conciderà con la famiglia anagrafica (cioè quella che risulta dallo stato di famiglia).

3 Settembre 2020 · Annapaola Ferri



Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?