ISEE casa coniugale e possesso

Devo compilare l’ISEE 2016: ho un’abitazione – prima casa – che ho ereditato dal decesso del mio consorte su cui, pertanto, insiste il diritto di abitazione a mio favore.

La casa è stata, tuttavia, ereditata da me e dai miei figli secondo quote diverse.

Vorrei sapere se nell’ISEE devo indicare tutta la rendita catastale oppure la quota a me spettante.

Ed inoltre, essendo il mio consorte deceduto il 1 febbraio 2015 devo indicare la rendita x tutto l’anno o per 11/12.

Va innanzitutto chiarito che la compilazione della DSU ISEE 2016 fa rifermento, per quanto riguarda la situazione anagrafica (componenti del nucleo familiare) alla data di sottoscrizione; per i conti correnti va indicata la giacenza media al 31 dicembre del 2015; i patrimoni immobiliari sono, in genere, quelli posseduti al 31 dicembre 2015 (indipendentemente dal periodo di possesso del bene); i redditi sono quelli percepiti al 31 dicembre 2014 (quindi bisogna tener conto dei dati che emergono dalla dichiarazione dei redditi 2015).

Per quanto attiene l’indicazione del patrimonio immobiliare, dovranno comunque essere considerati i beni posseduti al 31 dicembre 2015, anche se per frazione di anno (quadro FC3): si dovrà indicare la quota di possesso (nel caso specifico 1/3) e la conseguente quota di valore dell’immobile ai fini IMU (nel caso specifico valore dell’immobile ai fini IMU diviso 3), come se l’immobile fosse stato posseduto per l’intero 2015.

Il valore dell’immobile ai fini IMU per un’abitazione (non di categoria A10) è dato applicando, alla rendita catastale rivalutata del 5 per cento, il moltiplicatore 160.

Nel quadro B va inserito l’indirizzo della casa di abitazione, indicando la percentuale di attuale proprietà (nel caso in esame 1/3) ed il diritto (usufrutto, comodato, locazione, abitazione) in base al quale si occupa l’immobile.

E’ consigliabile procedere alla compilazione con il supporto di un Centro di Assistenza Fiscale (CAF).

14 Febbraio 2016 · Simone di Saintjust

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Nuovo ISEE - simulazione con o senza casa di proprietà
Vorrei sapere, ai fini Isee, il valore dell'abitazione principale, in quale proporzione incide. Mi consigliate un simulatore on line aggiornato al calcolo 2015/2016. Nel momento in cui inserisco il valore ai fini IMU, devo detrarre l'importo di € 52500 o i simulatori lo detraggono in automatico? Vorrei avere un'idea di massima prima di recarmi ad un Caf e magari non rientrando nei parametri indicati (vedi bonus luce-gas,sanità..) ...

Come si calcola partendo dalla rendita catastale il valore dell'immobile da inserire nella DSU/ISEE?
Per la casa di residenza come si calcola, partendo dalla rendita catastale, il valore dell'immobile da inserire nella DSU/ISEE? ...

Come va inquadrato nella DSU il possesso al 50% di un immobile concesso in comodato d'uso?
Mia madre è proprietaria per una quota del 50% di una casa, l'altra metà è di proprietà della sorella: trattandosi della casa dei loro genitori dove la sorella di mia madre ha sempre vissuto sino al loro decesso, mia madre ha concesso il suo 50% alla sorella che continua ad utilizzare la casa come sua abitazione personale (mia madre a vive altrove). In sede di dichiarazione isee mia madre deve indicare il suo 50% concesso in uso gratuito. E se sì, va indicata la situazione giuridica di fatto, ossia il gravame dell'uso. ...

Dove mi trovo?