Ipoteca sulla casa – Presentazione della nota di trascrizione ed efficacia della trascrizione nei Pubblici Registri Immobiliari


Argomenti correlati:

Se un creditore iscrive ipoteca sulla mia casa, essa è valida dal giorno in cui ha trasmesso i dati alla conservatoria tramite il suo avvocato ad esempio o a partire da quando è possibile visualizzarla facendo una visura ipotecaria?

Dal momento in cui viene iscritta un’ipoteca su un immobile quanto tempo passa affinché sia visibile facendo una visura ipotecaria?

Il creditore procedente deve presentare al preposto ufficio dei Pubblici Registri Immobiliari, territorialmente competente, la nota di trascrizione ipotecaria allegando l’atto presupposto all’iscrizione (contratto di mutuo, decreto ingiuntivo, sentenza passata in giudicato o immediatamente esecutiva), nonché la ricevuta di versamento delle imposte dovute (registro, relativamente all’atto su cui si basa la nota di trascrizione, ipotecaria e catastale): la trascrizione ipotecaria verrà effettuata nel minor tempo possibile e, comunque, entro trenta giorni dalla presentazione della nota di trascrizione.

Una volta effettuata la trascrizione dell’ipoteca nei Pubblici Registri Immobiliari, l’iscrizione di ipoteca sull’immobile del debitore inadempiente sarà immediatamente visibile tramite visura ed esplica tutta la sua efficacia nei confronti dei terzi possibili acquirenti o pignoranti.

27 Luglio 2022 · Marzia Ciunfrini



Condividi e vota il topic


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Ipoteca sulla casa – Presentazione della nota di trascrizione ed efficacia della trascrizione nei Pubblici Registri Immobiliari