Ipoteche su immobile ereditato in comunione con altri eredi costituite a garanzia del regolare rimborso di crediti erogati a due di essi


Da oltre 10 anni abbiamo ereditato una proprietà, composta da terreno e fabbricati, abbiamo fatto un frazionamento e diviso in 10 lotti la proprietà, in seguito, con una scrittura privata, ci siamo assegnati a ognuno il proprio lotto. Però solo oggi ci siamo decisi di andare da un notaio per fare il rogito definitivo per l’assegnazione delle quote, ma abbiamo scoperto che sulla proprietà gravano due ipoteche per 2/10, che fanno riferimento a due degli eredi. la domanda è : come possiamo fare per fare il rogito e chiedere all’ufficio delle entrate di liberare dall’ipoteca, tutte le quote degli altri 8 eredi, facendo pesare il debito solo sulle 2 quote dei coeredi interessati al debito? Il creditore che è l’ufficio delle entrate, può creare difficoltà in tal senso?

In soccorso degli eredi (condividenti, cioè che stanno dividendo un bene ricevuto in comunione con altri) non debitori che sulla proprietà ereditata, indivisa ed in corso di divisione ereditaria hanno avuto la spiacevole sorpresa di rilevare l’esistenza di due iscrizioni ipotecarie a garanzia dei crediti erogati ad altrettanti specifici eredi, interviene l’articolo 2825 del codice civile, in virtù del quale, l’ipoteca costituita sulla propria quota (astratta ndr) da uno dei partecipanti alla comunione (ereditaria ndr) produce effetto rispetto a quei beni o a quella porzione di beni che a lui verranno assegnati nella divisione.

In altre parole, dopo la divisione ereditaria le ipoteche graveranno esclusivamente sulle porzioni, del bene precedentemente indiviso, assegnate ai due debitori ipotecari.

29 Ottobre 2021 · Piero Ciottoli



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Ipoteche su immobile ereditato in comunione con altri eredi costituite a garanzia del regolare rimborso di crediti erogati a due di essi