Invio raccomandata A/R per disdetta rinnovo contratto di locazione immobile


La facoltà di recesso del conduttore va comunicata, con raccomandata A/R, almeno tre mesi prima dalla data in cui si intende lasciare l'immobile


Ho un contratto di locazione e sono nei regolari quattro anni: poiché il locatore è deceduto inaspettatamente, la riscossione delle locazioni è stata richiesta dall’erede con versamento bonifico a suo nome. Siccome vorremmo lasciare l’immobile prima della scadenza del contratto ossia inviando la regolare raccomandata sei mesi prima della scadenza contratto, vorrei porre questi quesiti: sono obbligato a motivare il rilascio dell’immobile? Siccome il figlio erede non ha specificatamente portato a conoscenza al sottoscritto che il locatore è deceduto, la raccomandata di legge deve essere comunque inviata al locatore firmatario del contratto oppure al figlio erede che riscuote le locazioni?

Nel contratto di locazione sottoscritto, se si tratta di quello standard approvato dalle associazioni di categoria, dovrebbe essere prevista la facoltà di recesso da parte del conduttore che può risolvere il contratto in qualsiasi momento, tramite preavviso da comunicare al locatore, senza motivazione, almeno tre mesi prima della data in cui si intende rilasciare l’immobile.

Se non è previsto il diritto di recesso da parte del conduttore, bisogna far riferimento allla clausola inerente la durata del contratto: almeno sei mesi antecedenti alla prima scadenza contrattuale, il conduttore potrà esercitare la disdetta del rinnovo tacito, inviando comunicazione con raccomandata AR al locatore, senza alcuna esigenza obbligata di motivazione.

Può darsi che non ci sia stata, da parte dell’erede del locatore, alcuna formale comunicazione scritta dell’avvenuto decesso di quest’ultimo al conduttore, tuttavia, da quanto ci sembra di capire, da un certo momento in avanti, i canoni sono stati corrisposti all’erede, al quale va, pertanto, indirizzata la comunicazione di disdetta del tacito rinnovo. In pratica, la richiesta (scritta o orale) di riscuotere i canoni di locazione da parte del figlio erede è equivalente ad aver notificato, al conduttore, l’avvenuto decesso del locatore che ha sottoscritto il contratto ed il subentro del figlio negli obblighi e nei diritti del de cuius.

25 Luglio 2021 · Piero Ciottoli





Se il post è stato interessante, condividilo con il tuo account Facebook

condividi su FB

    

Seguici su Facebook

seguici accedendo alla pagina Facebook di indebitati.it

Seguici iscrivendoti alla newsletter

iscriviti alla newsletter del sito indebitati.it




Fai in modo che lo staff possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona!




Cosa stai leggendo - Consulenza gratuita

Stai leggendo Forum – Famiglia lavoro pensioni • DSU ISEE ISEEU • nucleo familiare famiglia anagrafica e sostegno al reddito • successione eredità e donazioni » Invio raccomandata A/R per disdetta rinnovo contratto di locazione immobile. Richiedi una consulenza gratuita sugli argomenti trattati nel topic seguendo le istruzioni riportate qui.

.