Intimazioni di pagamento relative a ingiunzioni notificate nel biennio 2015/2016 – Nuovi termini di prescrizione delle cartelle esattoriali a seguito della sospensione dell’attività di riscossione coattiva disposta per l’emergenza Covid

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!



Mi è stato notificata un’intimazione di pagamento e preavviso di pignoramento in data 7 agosto 2022 per una ingiunzione del 07/03/2015 relativa a multe del 2013:
Ingiunzione del 6/11/2016 per multe del 2015
Ingiunzione del 13/05/2017 per multe del 2015
Ingiunzione del 8/09/2017 per multe del 2016
Qualcosa può essere andato in prescrizione? Posso chiedere un saldo e stralcio del debito?

Non credo sia intervenuta prescrizione delle cartelle esattoriali notificate nel biennio 2015/2016 anche e soprattutto considerando lo stop del decorso dei termini di prescrizione nel periodo di sospensione dell’attività di riscossione coattiva a favore della Pubblica Amministrazione decisa, per legge, causa emergenza Covid, dal giorno 8 febbraio 2020 al 31 agosto 2021.

Peraltro, l’articolo 68 del decreto legge 18/2020 (cosiddetto decreto cura Italia) ha posticipato al 31 dicembre 2023 il termine di prescrizione per tutti gli atti la cui prescrizione sarebbe intervenuta nel periodo di sospensione delle attività di riscossione coattiva di competenza dei concessionari esattoriali.

Non è possibile chiedere una soluzione a saldo stralcio, tuttavia è possibile presentare istanza di dilazione del debito.

9 Agosto 2022 · Paolo Rastelli



Condividi e vota il topic


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Intimazioni di pagamento relative a ingiunzioni notificate nel biennio 2015/2016 – Nuovi termini di prescrizione delle cartelle esattoriali a seguito della sospensione dell’attività di riscossione coattiva disposta per l’emergenza Covid





Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!