INPS debito defunto

Circa 2 anni fa mia madre ha ricevuto dall'INPS una raccomandata per un debito di mia nonna deceduta. Mia mamma decise di fare la rinuncia all'eredità. Ora l'INPS ha inviato la raccomandata a mio padre e noi figli,anche minori. Ci tocca fare la rinuncia anche a noi? È legale chiedere il pagamento del debito anche ai minori? Dobbiamo provvedere anche per i nostri figli piccoli a fare la rinuncia?

La rinuncia all'eredità si può presentare entro tre mesi dal decesso se si è in possesso di beni ereditari, fino alla prescrizione del diritto (10 anni), in caso contrario.

Se l'erede è un minore, l'eredità può essere accettata solo con beneficio di inventario: in pratica il minore può effettuare la rinuncia quando diventerà maggiorenne (sempre ammesso che l'INPS abbia faccia tosta e memoria per pretendere ancora il credito dopo tanti anni).

29 febbraio 2016 · Ornella De Bellis

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

rinuncia eredità

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Quando il pagamento di un debito del defunto configura accettazione tacita dell'eredità
In tema di successioni per causa di morte, un pagamento transattivo del debito del de cuius, ad opera del chiamato all'eredità, configura un'accettazione tacita dell'eredità, non potendosi transigere un debito ereditario se non da colui che agisce quale erede. Ma, lo stesso adempimento eseguito con denaro proprio, ed in epoca ...
Debito solidale e coobbligati - Rinuncia del creditore alla solidarietà verso uno dei condebitori con o senza remissione
Come sappiamo, il debito è in solido quando più debitori (condebitori) sono tutti obbligati al rimborso, in modo che ciascuno può essere costretto all'adempimento per la totalità del debito (o parte di esso) e l'adempimento di uno libera gli altri. Analizziamo, adesso, le differenze fra rinuncia alla solidarietà a favore ...
Fondo patrimoniale e separazione legale dei coniugi
Condizione necessaria per la costituzione del fondo è, come sappiamo, l'esistenza di un regolare matrimonio fra i soggetti costituenti. La semplice separazione legale non comporta la cessazione degli effetti verso terzi della costituzione del fondo patrimoniale. Solo lo scioglimento del matrimonio (per decesso o annullamento) o la cessazione dello stesso ...
Rateazione cartella esattoriale – la dilazione del debito INPS
Per effetto della circolare numero 106 del 3/08/2010 (in esecuzione delle determinazioni del CdA numero 250 del 18/12/2009 e numero 106 del 7/05/2010), l'Inps ha voluto modificare l'istituto delle "dilazioni", per uniformare la propria disciplina a quella che regolamenta tutte le "entrate" per le quali è previsto l'obbligo della riscossione ...
Congedi parentali - Come presentare la domanda all'INPS
La riforma del Testo Unico maternità/paternità consente ai genitori lavoratori o lavoratrici dipendenti di fruire dei periodi di congedo parentale residui fino a 12 anni di vita del figlio oppure fino ai 12 anni dall'ingresso in famiglia del minore adottato o affidato. Tale estensione è possibile per i periodi di ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca