INPS chiede restituzione ratei pensione

Studente universitario, orfano di un genitore, ha continuato a ricevere (con accredito su libretto di risparmio) il rateo mensile di una pensione anche dopo che ha compiuto i 26 anni di età.

Subito dopo il raggiungimento dei 26 anni ha informato tramite patronato l’INPS che però ha continuato a versare per altri tre anni malgrado due nuove richieste, da parte del patronato, a sospendere gli accrediti.

Oggi l’INPS chiede la restituzione dell’intera somma di tre anni accreditati. La restituzione di quanto richiesto dall’INPS e’ legittima? Si puo’ evitare il pagamento?

Avendo notificato all’INPS la richiesta di interruzione degli accrediti relativi alla pensione di reversibilità, in occasione del raggiungimento del 26.mo anno di età, può evitare di versare, nel caso in cui venissero pretesi, gli interessi legali maturati sulle somme corrisposte. Ma, purtroppo, deve restituire il capitale, quantunque erroneamente, erogato dall’Istituto di previdenza sociale.

28 Febbraio 2016 · Carla Benvenuto

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Assegno Sociale e somme corrisposte per errore di cui adesso l'INPS chiede la restituzione - Se non pago potrebbero prelevare dalla pensione?
Sono titolare di assegno social INPS oltre a due pensioni una tedesca di 160 euro e l'altra svizzera di 60 euro: per 29 mesi (dal Gennaio 2015 al Maggio 2017) ho ricevuto l'assegno sociale per 450 euro, ma da giugno 2017 ho percepito solo 225 euro perché hanno operato una decurtazione. Nel frattempo mi hanno richiesto oltre 7 mila euro per la differenza che mi avrebbero dato in più nei 29 mesi precedenti. Non ho nessun immobile (vivo in una casa di proprietà di mia figlia, con diritto di abitazione), nessuna auto e tanti debiti precedenti con equitalia, la stessa ...

Debito con L'INPS di una persona defunta - Io non ho ereditato nulla, perchè l'INPS mi chiede i soldi dovuti da mia madre?
Circa due anni fa mia madre è venuta a mancare e con l'INPS lei aveva un debito che aveva iniziato a restituire: da mia madre non ho ereditato nulla (ad esempio immobili). L'INPS ora mi chiede di pagare la rimanenza di quel debito. Mi possono chiedere i soldi ora? Come mi devo comportare? Un "errore" che penso abbia fatto, dopo il decesso, è di aver dato all'INPS tramite l'assistenza di un patronato, le coordinate di un libretto postale a me intestato su cui accreditare eventuali somme a credito. L'INPS mi ha inviato in seguito la certificazione unica di un importo ...

Deceduto il pensionato debitore sottoposto a prelievo per pignoramento - La vedova percepisce ratei di pensione del defunto ma non ha ancora accettato l'eredità
Da maggio 2018 mi venivano accreditati mensilmente su conto corrente euro 67,00 da parte dell'Inps, così come stabilito dal giudice a seguito di una causa da me vinta nei confronti del mio vecchio inquilino e per un ammontare complessivo di 22 mila euro circa. Ad ottobre 2018 il mio debitore (pensionato Inps) è deceduto ed io non ho più percepito nulla. La moglie a novembre 2018 ha fatto domanda di reversibilità e nessuna domanda di successione è stata presentata poiché il de cuius non possedeva nulla. Considerato che per recuperare il mio credito dalla moglie occorre l'accettazione da parte di ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic INPS chiede restituzione ratei pensione