Il rimborso del credito d’imposta da 730 e gli assegni per il Nucleo Familiare (ANF) sono pignorabili?

Sono ex titolare di impresa edile snc fallita, ora sono dipendente presso una azienda: il giudice ha stabilito in sentenza che il mio stipendio mensile netto deve ammontare a 1300 euro e l’eccedenza il datore di lavoro la versa al conto corrente del fallimento. La mia domanda è: secondo voi nei 1300 euro sono inclusi gli ANF o la mia busta dovrebbe essere 1300+ANF? Nella dichiarazione dei redditi non mi faccio rimborsare il 730 in busta paga ma direttamente bonifico dall’agenzia delle entrate, quindi secondo voi possono pignorarlo ugualmente o dato che è un rimborso per spese effettuate ( visite mediche, medicine ecc) non può essere pignorato?

Quando il giudice decide sulla quota da prelevare dallo stipendio del debitore inadempiente per rigirarla al creditore insoddisfatto, si riferisce sempre alla retribuzione percepita dal debitore sottoposto ad azione esecutiva al netto degli oneri fiscali e contributivi dovuti nonché degli assegni familiari che sono impignorabili.

Credo, pertanto, che la sua busta paga sarà di 1.300 euro più gli Assegni per il Nucleo Familiare (ANF) spettanti.

Per quanto riguarda il rimborso da 730, anche se effettuato in prima battuta direttamente dal datore di lavoro (che compenserà l’anticipazione al lavoratore dipendente con le imposte dovute dall’azienda), non trattandosi di voce stipendiale, non potrà subire trattenute. Tuttavia l’importo, una volta transitato sul conto corrente (come peraltro accade allo stipendio post prelievo o al rimborso da dichiarazione dei redditi erogato con bonifico direttamente da Agenzia delle Entrate), potrebbe essere soggetto a pignoramento del saldo.

24 Febbraio 2021 · Patrizio Oliva

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Arretrati dell'Assegno per il Nucleo Familiare (ANF) - Da chi verranno pagati ora che sono andato in pensione?
Da settembre 2019 sono pensionato, mi sono accorto però che durante il mio periodo lavorativo da lavoratore dipendente non ho mai fatto domanda per percepire gli assegni familiari. Ho sempre lavorato per lo stesso datore di lavoro quindi sulle domande per percepire gli arretrati mi è stato detto d'inserire il codice fiscale di quest'ultimo. Ma chi mi pagherà gli assegni familiari dato che non lavoro più? e come li percepirò dato che non ho più una busta paga? ...

Assegno per il nucleo familiare - Quali sono i componenti del nucleo familiare ai fini ANF?
La mia famiglia è composta da 4 figli 2 maggiorenni, con piccolo reddito non superiore a 3700 euro: io e mio marito siamo separati consensualmente ma viviamo nella stessa abitazione. Quindi stessa residenza. Lui è disoccupato. Ora per far domanda per ANF devo aggiungere al mio reddito quello di mio figlio? Inoltre devo mettere il nome di tutti i componenti anche se gli assegni me li danno per nucleo familiare di 4? Infine mio marito fa parte del nucleo familiare? Grazie ...

Riconoscimento della maggiorazione di importo degli Assegni per il Nucleo Familiare (ANF)
Vi contatto ai fini del riconoscimento della maggiorazione di importo degli ANF (messaggio INPS 3604/2019): per mio figlio, percettore di indennità di frequenza con riconoscimento invalidità grave (decreto omologa tribunal), non è stato riconosciuto l'aumento della maggiorazione ANF. Per richiedere parere endoprocedimentale all'Ufficio medico legale di Sede per una disamina come devo fare? Sempre tramite Caf, patronato? Oppure in questo caso mi devo rivolgere direttamente all'inps? Avendo un decreto omologa del tribunale non dovrebbe essere valido inserendolo nella domanda di assegno? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Il rimborso del credito d’imposta da 730 e gli assegni per il Nucleo Familiare (ANF) sono pignorabili?