Il preavviso lasciato sul parabrezza del veicolo con il quale è stato violato il Codice della Strada non costituisce notifica del verbale di sanzione amministrativa


Il preavviso lasciato sul parabrezza del veicolo con il quale è stato violato il Codice della Strada non costituisce notifica del verbale di sanzione

Ho ricevuto due multe per la stessa infrazione (parcheggio su stallo carico scarico) il 24 marzo e il 7 aprile (in pieno Lockdown dove il parcheggio in centro scarseggiava e le attività tutte chiuse): quella del 7 aprile mi è stata verbalizzata sul parabrezza, che io ho prontamente pagato il giorno dopo, e non ho più reiterato l’errore dovuto a distrazione (non avevo notato fosse un divieto 0-24).

Oggi 26 maggio mi è stata notificata, dall’ufficiale giudiziario, la multa verbalizzata al 24 Marzo (due settimane dopo di quella del 7 Aprile) e mi toccherebbe pagare multa più notifica.Non capisco
la differenza di modalità di notifica, e la cosa mi urta perchè se mi fosse stata subito notificata io non avrei commesso la violazione di nuovo due settimane dopo. Non capisco perchè a volte notificano sul parabrezza e altre volte no, creandoci un aggravio di costo. Grazie mille

Specie per infrazioni come il divieto di sosta, il foglio posto dalla polizia municipale sul parabrezza costituisce un preavviso di multa finalizzato anche a svolgere la funzione di impedire al sanzionato di ripetere la violazione del Codice della Strada: ma non si può pagare la multa sulla base di quel preavviso.

Per comprendere come un preavviso di multa non possa costituire una modalità di notifica corretta al trasgressore, basta osservare che un passante qualunque, potrebbe portar via il preavviso oppure che un improvviso acquazzone potrebbe renderlo illeggibile.

Quindi, una volta appreso che è stata commessa un’infrazione, se si ha la fortuna di poter fruire del preavviso per non reiterarla, bisogna attendere la notifica ordinaria del verbale di multa, via posta ordinaria, ufficiale giudiziario, o Posta Elettronica Certificata (PEC).

Morale della favola: fra qualche giorno le verrà notificato il verbale di multa del 7 aprile che lei presume, errando, di aver già pagato. Dovrà recarsi presso gli uffici comunali preposti alla gestione delle sanzioni amministrative per violazione del Codice della Strada, presentare il verbale, l’attestato di quanto già versato alle casse comunali sulla base del preavviso e chiedere lo sgravio parziale della sanzione amministrativa che le è stata notificata.

27 Maggio 2021 · Giuseppe Pennuto

Altri post che potrebbero soddisfare le esigenze informative di chi è giunto fin qui


Se il post è stato interessante, condividilo con i tuoi account Facebook e Twitter

condividi su FB     condividi su Twitter

Questo post totalizza 144 voti - Il tuo giudizio è importante: puoi manifestare la tua valutazione per i contenuti del post, aggiungendo o sottraendo il tuo voto

 Aggiungi un voto al post se ti è sembrato utile  Sottrai  un voto al post se il post ti è sembrato inuutile

Seguici su Facebook

seguici accedendo alla pagina Facebook di indebitati.it

Seguici iscrivendoti alla newsletter

iscriviti alla newsletter del sito indebitati.it

Fai in modo che lo staff possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona!



Cosa stai leggendo - Consulenza gratuita

Stai leggendo Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse » Il preavviso lasciato sul parabrezza del veicolo con il quale è stato violato il Codice della Strada non costituisce notifica del verbale di sanzione amministrativa. Richiedi una consulenza gratuita sugli argomenti trattati nel topic seguendo le istruzioni riportate qui.

.