Furto di identità – Mio marito mi ha designata come garante per un prestito a mia insaputa

Ho scoperto che il mio ex marito mi ha messo come garante su un prestito di una finanziaria rubando buste paga, documenti e creando una mia firma digitale. Logicamente farò denuncia a lui e alla finanziaria che non mi ha contattato per niente se non adesso che lui non paga. Come tutelarmi?

La querela contro l’ex consorte è la prima ed irrinunciabile tutela: ma si faccia assistere da un avvocato. La querela anche nei confronti della finanziaria potrebbe rappresentare un passo falso con rischio di contro querela: a parte il fatto che la finanziaria è un’altra vittima del raggiro perpetrato dal suo ex, quest’ultimo avrebbe potuto benissimo indicare, a proprio piacimento, una qualsiasi residenza del garante o domicilio presso il quale la finanziaria avrebbe dovuto inviare le comunicazioni al garante.

27 Febbraio 2021 · Marzia Ciunfrini

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Strascichi per una fideiussione prestata tanti anni fa probabilmente in seguito a furto di identità
In seguito a domanda di surroga di mutuo presso la banca nella quale sono correntista, ho scoperto di aver firmato, in una data non meglio precisata dei primi anni novanta, una fideiussione a favore di una persona, al tempo effettivamente conosciuta. Io metto in dubbio l'autenticità della mia firma in quanto, conoscendo il soggetto, mai avrei acconsentito a un atto del genere: infatti la persona è risultata inadempiente. La banca, comunque, ha chiuso la sua pratica nel 1997 dopo aver cercato, invano, di contattarla. In tutti questi anni nessuno ha mai contattato me, come fideiussore: niente appare nella mia anagrafica; ...

Prestito e furto identità
Qualcuno usando i miei dati ha chiesto un prestito. E' avvenuto un furto identità. Cosa posso fare per sapere chi è che danno mi può portare? ...

Mutuo negato – cattiva pagatrice per furto di identità
Chiede un mutuo e scopre di avere un debito di 14mila euro. E' accaduto ad una 31enne della provincia di Isernia, che si è vista negare un mutuo da Poste Italiane S.p.A. poiché risultava inadempiente alla restituzione di un finanziamento di 14mila euro, richiesto in precedenza ad un istituto bancario locale. La donna ha immediatamente sporto denuncia e, dopo un'accurata indagine, la Polizia Postale di Isernia ha deferito un 36enne della provincia di Napoli per truffa, inosservanza dei provvedimenti dell'Autorità, falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico e falsità in scrittura privata. Gli investigatori, in particolare, hanno accertato che ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Furto di identità – Mio marito mi ha designata come garante per un prestito a mia insaputa