Fenomeno social scarpe Lidl e reseller – Intervengono associazioni consumatori


Argomenti correlati:

Mio figlio, adolescente, si è fatto coinvolgere dall’esplosione sul web del fenomeno delle scarpe della LIDL, e mi ha chiesto di acquistargliene un paio: non le ho trovate, però, poiché erano esaurite in pochi minuti al negozio fisico.

Cercando di acquistargliele sul web, ho notato rivenditori con inserzioni superiori a 500 euro.

E’ legale tutto ciò?

Il caso delle scarpe Lidl andate letteralmente a ruba e rivendute sul web a prezzi astronomici finisce al vaglio della magistratura: il Codacons ha deciso infatti di presentare un esposto alla Procura della Repubblica di Roma, alla Polizia Postale e all’Antitrust in cui si chiede di intervenire con urgenza per bloccare le speculazioni a danno dei consumatori.

E’ di queste ore la notizia che le sneakers della catena Lidl sono terminate rapidamente nei punti vendita del supermercato per comparire a tempo di record sul web, in vendita a prezzi astronomici.

Su alcune piattaforme di e-commerce le scarpe in questione, che nei negozi Lidl erano offerte a 12,99 euro, sono rivendute a prezzi che raggiungono i 2.500 euro, con un ricarico del +19.000%”.

Una evidente speculazione a danno dei consumatori, che configura le ipotesi di aggiotaggio e manovre speculative su merci, e contro la quale chiediamo oggi l’intervento della magistratura e di Polizia Postale e Antitrust, affinché oscurino tutti i siti web e gli annunci che vendono al pubblico le scarpe Lidl a prezzi maggiorati, e indaghino i responsabili dei reati che saranno ravvisati.

20 Novembre 2020 · Giovanni Napoletano



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Tutela del consumatore e risarcimento danni a persone e cose del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Fenomeno social scarpe Lidl e reseller – Intervengono associazioni consumatori