Socio accomandatario

Ero socio accomandatario di una sas dal 2000 e nel 2009 sono uscita dalla società. In questi anni abbiamo chiesto un prestito per 110.000 euro, mettendo come garanzia 2 case di proprietà dei soci accomandanti.

Ora la società è in fallimento. Io a cosa vado incontro? Cosa mi succederà? Oltre alle 2 case pignoreranno anche i miei beni e se mi dovranno assumere da qualche parte avrò problemi?

In una sas sono i soci accomandatari che rispondono dei debiti societari, assumendosi una responsabilità illimitata e solidale. Gli accomandanti rispondono solo nel limite dei conferimenti societari sottoscritti.

I soci accomandatari sono, in altre parole, i debitori principali.

Ora, bisognerebbe capire di che tipo è la garanzia prestata dai due soci accomandanti. In pratica, se è previsto o meno il beneficio di escussione e se cioè il creditore è obbligato, o meno, a tentare di ottenere il rimborso agendo contro i debitori principali, ovvero i soci accomandatari.

In ogni caso, se così non fosse, vedendosi i soci accomandanti pignorati i beni offerti a garanzia del finanziamento alla società, essi potranno successivamente agire verso i soci accomandatari.

La sua domanda è pertanto superflua: come socia accomandataria è lei che insieme agli altri soci accomandatari, deve rispondere, con i beni propri, dei debiti societari.

23 gennaio 2012 · Ludmilla Karadzic

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Il socio accomandante non può essere escusso dal creditore sociale - Neanche per la quota conferita
Come noto, la società in accomandita sempile (sas), è caratterizzata dall'esistenza di due categorie di soci che si differenziano a seconda del grado di responsabilità patrimoniale verso i creditori: ovvero illimitata per i soci accomandatari, mentre limitata alla quota conferita per i soci accomandanti. A parere dei giudici di legittimità, ...
Responsabilità patrimoniale in Sas » Può fallire il socio accomandante privo di delega di cassa che emette assegni per conto della società
In tema di responsibilità patrimoniale dei soci in una società Sas, anche il socio accomandante, privo di delega di cassa, può fallire se emette assegni per la società. Il socio accomandante che emetta assegni bancari tratti sul conto della società all'ordine di terzi, apponendo la propria firma sotto il nome ...
Responsabilità patrimoniale dei soci nelle società di capitali
L'estinzione della società di capitali per effetto della volontaria cancellazione dal registro delle imprese dà luogo ad un fenomeno di tipo successorio nei confronti dei soci, in virtù del quale l'obbligazione della società non si estingue, ma si trasferisce ai soci, che rispondono nei limiti di quanto riscosso in sede ...
Responsabilità patrimoniale dei soci sas - approfondimenti
E' possibile raggruppare le società presenti nel nostro ordinamento giuridico in base alla loro autonomia patrimoniale. Al grado di correlazione esistente tra il patrimonio personale dei soci e quello della società corrisponde, infatti, un diverso conseguente regime di responsabilità patrimoniale dei soci nei confronti dei terzi creditori. Diremo che una società ...
Quando il socio accomandante di una sas rischia di rispondere illimitatamente dei debiti societari
Com'è noto, nelle società in accomandita semplice diverso è il regime di responsabilità verso i terzi che caratterizza le distinte categorie dei soci: gli accomandatari, ai quali è riservato il potere di amministrare la società, che rispondono illimitatamente e solidalmente per le obbligazioni sociali; gli accomandanti, esclusi dalla amministrazione, che ...

Briciole di pane

Altre info



Cerca