Come tutelarsi dal pignoramento del conto corrente da parte di Agenzia delle Entrate Riscossione (AdER) con il prossimo condono

Mi è stato applicato dal Tribunale il pignoramento del quinto pensione per un finanziamento chiesto a una finanziaria e non concluso: all’estinzione ci passeranno diversi anni. Poiché nel frattempo sono scaturite anche problematiche con l’Agenzia delle Entrate per un totale di circa cinquemila euro, non vorrei vivere nel timore che, dovendo entrare in possesso di una somma molto superiore, il conto corrente (BancoPosta) venga bloccato per il prelevamento forzato. Come potrei agire in proposito, oltre che contattare l’Agenzia delle Entrate per appianare il sospeso ed essere più tranquillo?

L’unica cosa da fare è regolarizzare la posizione con Agenzia delle Entrate Riscossione delle posizioni debitorie attuali, oppure attendere e approfittare del prossimo condono.

7 Novembre 2022 · Paolo Rastelli



Condividi il topic dona e vota


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!


Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Come tutelarsi dal pignoramento del conto corrente da parte di Agenzia delle Entrate Riscossione (AdER) con il prossimo condono