Esecuzione forzata dopo cinque giorni


i provvedimenti di riscossione coattiva non sono automatici e, comunque, la trattenuta mensile eventuale sulla pensione sarebbe sostenibile

Sono passati i 5 giorni concessi dall’avviso di intimazione al pagamento: sono in pensione con 759 euro mensili accreditati unicamente su conto corrente, non posso pagare, né rateizzare. Cosa succederà? Devono trascorrere 60 giorni e poi sospendono, bloccano, pignorano la pensione
O mettono in atto subito i procedimenti?

Qui, abbiamo già recentemente risposto a questo tipo di domanda: ora possiamo solo aggiungere che i provvedimenti di riscossione coattiva non sono automatici, ma possono essere avviati a partire del sesto giorno successivo alla notifica dell’avviso di intimazione al pagamento. E che la trattenuta sulla pensione, in caso di pignoramento presso l’INPS, sarebbe di entità sopportabile.

10 Luglio 2022 · Paolo Rastelli


Se il post è stato interessante, condividilo con i tuoi account Facebook e Twitter

condividi su FB     condividi su Twitter

Questo post totalizza 208 voti - Il tuo giudizio è importante: puoi manifestare la tua valutazione per i contenuti del post, aggiungendo o sottraendo il tuo voto

 Aggiungi un voto al post se ti è sembrato utile  Sottrai  un voto al post se il post ti è sembrato inuutile

Seguici su Facebook

seguici accedendo alla pagina Facebook di indebitati.it

Seguici iscrivendoti alla newsletter

iscriviti alla newsletter del sito indebitati.it

Fai in modo che lo staff possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona!



Cosa stai leggendo - Consulenza gratuita

Stai leggendo Forum delle domande non classificate » Esecuzione forzata dopo cinque giorni. Richiedi una consulenza gratuita sugli argomenti trattati nel topic seguendo le istruzioni riportate qui.

.