Assegno bancario e postale – Discordanza fra importi indicati in cifre e in lettere


Ho sbagliato a scrivere la cifra in lettere e non ho messo il cento: ad esempio mille duecento cinquanta senza il cento. Volevo sapere se l’assegno può essere protestato.

La somma da pagare, indicata sull’assegno bancario o postale, viene espressa in cifre ed in lettere. In caso di discordanza vale la cifra scritta in lettere.

Al massimo il beneficiario le chiederà di integrare l’importo pattuito: ma l’assegno, se sul conto corrente ci sono i soldi indicati in lettere, non è protestabile per la sola discordanza fra gli importi indicati in cifre e in lettere-

18 Settembre 2019 · Annapaola Ferri



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Assegno bancario e postale – Discordanza fra importi indicati in cifre e in lettere