Pratiche di successione

Io ho una zia che era sposata con il fratello di mio padre, circa un anno fa mio zio (ovvero il coniuge di mia zia) è venuto a mancare e ci sono state le le dovute pratiche di successione. La domanda è chi è erede di questa mia zia che non ha ne figli ne genitori e nemmeno fratelli?

La seconda domanda è la seguente: se viene a mancare una persona sposata con una figlia e successivamente viene a mancare anche il padre (già rimasto vedovo senza genitori e senza fratelli anche loro già defunti) i beni di quest'ultimo a chi spettano?

Gli affini (suoceri, generi e nuore) del de cuius non fanno parte dell'asse ereditario. Ereditano solo se c'è testamento che li designa come legatari di beni disponibili al de cuius.

Capisco che è difficile, come accade nelle sue domande, essere disambigui. Quando lei scrive ... se viene a mancare una persona sposata con una figlia ... io non comprendo se la persona sposata ha una figlia o se lei si riferisce ad una persona sopsata con la figlia del de cuius.

Per questa ragione la rimando ad un articolo esplicativo: "eredità riservata disponibile e legittima - eredi e legatari"

18 dicembre 2011 · Ludmilla Karadzic

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

   Seguici su Facebook

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?