Eredità del genitore defunto accettata dal figlio con beneficio di inventario ed utilizzata interamente per pagare i creditori del de cuius – Il figlio deve attingere dal proprio patrimonio personale per pagare altri creditori insoddisfatti del padre?

Ho accettato con beneficio di inventario l’eredità lasciata da mio padre qualche anno fa ed ho usato la somma ereditata per pagare dei creditori di mio padre: pochi mesi fa è morto uno zio di mio padre ed io sono stato chiamato all’eredità ed ho ho accettato. Questi soldi posso usarli, o possono essere pretesi da altri creditori di mio Padre?

Accettare l’eredità con beneficio di inventario serve proprio a tracciare una netta linea di demarcazione fra l’eredità del de cuius e il patrimonio personale del chiamato che accetta: solo i beni inventariati dall’accettante l’eredità beneficiata possono essere pretesi dal creditore del de cuius e/o utilizzati per adempiere agli obblighi da lui assunti in vita.

La nuova eredità accettata in modo puro e semplice, invece, rientra nel patrimonio personale dell’accettante e, come tale, non può e non deve essere utilizzata per pagare gli eventuali debitori del proprio genitore defunto.

14 Giugno 2022 · Carla Benvenuto



Condividi il topic dona e vota


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!


Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Eredità del genitore defunto accettata dal figlio con beneficio di inventario ed utilizzata interamente per pagare i creditori del de cuius – Il figlio deve attingere dal proprio patrimonio personale per pagare altri creditori insoddisfatti del padre?