Prescrizione del diritto di accettare l’eredità


Il diritto di accettare l’eredità si prescrive in dieci anni: il termine decorre dal giorno dell’apertura della successione

Il primo erede avente diritto ha rinunciato all’eredità con atto fatto da notaio: è stato fatto entro 3 mesi dalla morte del defunto onde evitare dubbi su possesso dei beni da parte di tale primo erede.

Tutti gli eredi che succedono ora hanno 10 anni di tempo per accettare o meno l’eredità? Nel caso essi non siano interessati all’eredità sono tenuti a fare atto di rinuncia oppure semplicemente passato il decimo anno perdono il diritto di accettare tale eredità? Esiste, cioè, la possibilità concreta che gli eredi diventino tali se non fanno espressamente atto di rinuncia? In tal caso chi li avvisa?

L’articolo 480 del codice civile stabilisce che il diritto di accettare l’eredità si prescrive in dieci anni: il termine decorre dal giorno dell’apertura della successione. E’ evidente che con il decorso del termine prescrizionale il chiamato non può più accettare l’eredità e non c’è quindi l’esigenza di una rinuncia espressa.

Tuttavia, ci sono alcuni casi in cui può essere necessario presentare la rinuncia all’eredità prima del decorso del termine decennale: ad esempio, qualora un creditore intenda agire nei confronti del chiamato debitore che non ha accettato o rinunciato espressamente oppure per soddisfare i crediti vantati nei confronti del de cuius quando il chiamato all’eredità non accetta o rinuncia espressamente. O anche da altri coeredi che vogliono procedere alla divisione ereditaria. In tali ipotesi, interviene a soccorrere il creditore, o il coerede che ha già accettato, l’articolo 481 del codice civile, in base al quale, chiunque vi abbia interesse può chiedere che l’autorità giudiziaria fissi un termine entro il quale il chiamato dichiari se accetta o rinuncia all’eredità. Trascorso questo termine senza che abbia presentato la dichiarazione, il chiamato perde il diritto di accettare.

In pratica, la norma citata evita che chi vi abbia interesse debba attendere fino a dieci anni prima che il chiamato all’eredità sciolga la riserva se accettare o rinunciare.

31 Agosto 2021 · Lilla De Angelis

Altri post che potrebbero soddisfare le esigenze informative di chi è giunto fin qui

Altre sezioni che trattano argomenti simili: , , ,


Se il post è stato interessante, condividilo con i tuoi account Facebook e Twitter

condividi su FB     condividi su Twitter

Questo post totalizza 137 voti - Il tuo giudizio è importante: puoi manifestare la tua valutazione per i contenuti del post, aggiungendo o sottraendo il tuo voto

 Aggiungi un voto al post se ti è sembrato utile  Sottrai  un voto al post se il post ti è sembrato inuutile

Seguici su Facebook

seguici accedendo alla pagina Facebook di indebitati.it

Seguici iscrivendoti alla newsletter

iscriviti alla newsletter del sito indebitati.it

Fai in modo che lo staff possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona!



Cosa stai leggendo - Consulenza gratuita

Stai leggendo Forum – Debiti e recupero crediti » Prescrizione del diritto di accettare l’eredità. Richiedi una consulenza gratuita sugli argomenti trattati nel topic seguendo le istruzioni riportate qui.

.