E-Bay trattiene senza motivi plausibili l’importo dell’oggetto venduto.





Non conviene citare in giudizio E-bay per ottenere, in caso di vittoria giudiziale fra 4/5 anni, gli interessi legali sulla somma eventualmente spettante





Stai visualizzando 2 post - dal 1 a 2 (di 2 totali)

Alcuni mesi addietro ho messo in vendita sulla piattaforma eBay un apparecchio fax: ieri un utente ha acquistato l’oggetto e, erroneamente (a suo dire), non ha chiesto le coordinate del sottoscritto per l’invio importo ma si è servito del “meccanismo” eBay. Poiché su eBay non avevo nessuna carta di credito/debito per appoggiare l’importo della vendita, eBay ha “bloccato” l’importo sino al 22 febbraio con la precisazione però che l’oggetto sia spedito entro il 10 febbraio. Dopo uno scambio di mail con l’acquirente, in data odierna ho pagato la spedizione con soldi fuori vendita, nel contempo ho appoggiato una carta di debito sia per il pagamento del corriere che per l’eventuale accredito dell’importo della vendita. eBay giustifica il blocco della somma in quanto il sottoscritto non è assiduo venditore ed ha pochi feedback (7). In conclusione la mia deduzione è che eBay stia commettendo un illecito trattenendo la somma per circa 15gg. Fatto salvo anche se l’acquirente in questi 15 gg dovesse lamentarsi (premettendo che l’annuncio era molto chiaro ed esaustivo; non è prevista la restituzione; l’acquirente prima dell’acquisto avendo analogo fax gli sono state date via email-eBay tutte le ulteriori informazioni ricevendo solo risposte positive dallo stesso) eBay continuerà a bloccare l’importo. Posso agire in qualche modo nei confronti di eBay?

Lo scenario che si profila nel medio-lungo termine, in ipotesi di accoglimento giudiziale dell’asserita tesi secondo la quale E-Bay abbia indebitamente trattenuto per 15 giorni l’importo dovuto al venditore, è quello di citare in giudizio EBay per chiedere un risarcimento danni che si può esclusivamente sostanziare nel riconoscimento di una somma pari agli interessi legali maturati nei 15 giorni sulla somma spettante per la vendita (in pratica, pochi spicci giusto, forse, per cappuccino e cornetto, se andasse bene).

La sentenza si otterrebbe, qualora non si addivenisse ad un accordo in sede di mediazione civile, in un tempo medio di 4/5 anni. In ogni caso il ricorrente dovrebbe comunque anticipare la parcella d’avvocato nonché le spese legali (Contributo Unificato) per l’accesso al sistema giudiziario. E non e detto che, in caso di vittoria, il giudice riconosca, alla parte vittoriosa, l’onorario effettivamente versato all’avvocato.

Qualora, invece, qualche clausola del regolamento per la vendita di oggetti da parte di privati attraverso la piattaforma E-Bay inducesse il giudice a dar ragione alla controparte, il ricorrente si troverebbe esposto a dover rifondere anche le spese legali sostenute dalla controparte.

Questo è tutto!

STOPPISH

9 Febbraio 2023 · Loredana Pavolini

Stai visualizzando 2 post - dal 1 a 2 (di 2 totali)

Se il post ti è sembrato interessante, condividilo con il tuo account Facebook

condividi su FB

    

Se il post ti è sembrato interessante, condividilo con i tuoi contatti Whatsapp

condividi su Whatapp

    

Seguici iscrivendoti alla newsletter

iscriviti alla newsletter del sito indebitati.it


Cosa stai leggendo - Consulenza gratuita

Stai leggendo FAQ page – Tutela del consumatore e risarcimento danni a persone e cose » E-Bay trattiene senza motivi plausibili l’importo dell’oggetto venduto.. Richiedi una consulenza gratuita sugli argomenti trattati nel topic seguendo le istruzioni riportate qui.

.