Possibile che ci siano già ipoteche sulla mia parte di futura eredità?


Ho lasciato l’Italia 14 anni fa da nullatenente per un paese extracomunitario (non iscritto all’AIRE), mia madre vive nella casa di proprietà e io e mio fratello siamo gli unici eredi: qualche volta mia madre ha ricevuto (ma mai accettato) notifiche di raccomandate a mio nome. Ho letto che le cartelle esattoriali sono estinte dopo 5 anni. E’ possibile che ci siano ipoteche sulla mia parte di eredità per tasse o multe non pagate da Equitalia (possibilmente bollo auto o qualche altra tassa comunale)? Ovvero può Equitalia considerare la casa di proprietà di mia madre come mio bene da aggredire quando mia madre e’ ancora in vita ed ipotecare la mia ipotetica legittima? Le somme da pagare certamente non arriverebbero ai 100k euro (ho letto che questo sarebbe il limite per chiedere il pignoramento della casa). ho contattato mio fratello e gli ho chiesto di fare una visura catastale. se non ci fosse nulla, io avrei ancora debiti con Equitalia considerato che riguarderebbero tasse di più di 15 anni fa? Grazie

Il debitore esattoriale nullatenente non si è mai iscritto all’AIRE e dunque la sua residenza è rimasta quella che aveva prima di lasciare l’Italia: ora, quando al debitore esattoriale viene notificato un atto presso la residenza italiana, lui risulta momentaneamente assente, c’è tuttavia la madre convivente a cui l’agente notificatore tenta di consegnare l’atto e quest’ultima rifiuta di riceverlo, la notifica si perfeziona comunque correttamente. In parole povere tutte le comunicazioni che sua madre, dietro sue istruzioni, ha rifiutato di accettare, risultano notificate correttamente al debitore esattoriale assente.

I termini di prescrizione delle cartelle esattoriali dipendono dalla natura del debito: alcune delle notifiche che sua madre ha rifiutato potrebbero riguardare comunicazioni interruttive dei termini di prescrizione e negli ultimi anni lo Stato ha annullato cartelle esattoriali per importi specifici (mille e cinquemila euro) affidate all’agente della riscossione dal gennaio 2000 al dicembre 2010, anche in relazione a specifiche soglie di reddito del debitore.

Per farla breve, l’unico modo di conoscere l’attuale situazione debitoria è quello di effettuare una visura presso Agenzia delle Entrate Riscossione (AdER – ex Equitalia) dei carichi debitori intestati al proprio nominativo.

Per debiti del figlio non possono essere iscritte ipoteche sui beni immobili di proprietà della madre del debitore.

20 Giugno 2021 · Paolo Rastelli



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Possibile che ci siano già ipoteche sulla mia parte di futura eredità?