Dubbio su reddito di emergenza

In vista del decreto che adotteranno questo mese, essendo disoccupato da mesi (agosto scorso) e non avendo potuto beneficiare di alcun sostegno al reddito, mi sembra assurdo che non sia previsto un aiuto per persone come me: ho due genitori pensionati ma chi lo dice che debbano farmi vivere loro? Questi sbarramenti Isee sono troppo bassi. Si parla di 15 mila di isee ma messi insieme li superiamo, anzi li superano. Ecco perché la gente poi si mette in uno stato di famiglia separato. Ci sono aiuti sociali per persone come me? Non possono mica farsi pagare tutto dai genitori o parenti.

Di solito domande come la sua vengono cestinate, per il semplice fatto che non ci si può chiedere di discutere tecnicamente di normative non ancora vigenti, che il governo deve ancora approvare tramite decretazione d’urgenza e di cui si conoscono anticipazioni che il più delle volte vengono smentite dal provvedimento pubblicato in Gazzetta. Abbiamo comunque risposto perchè comprendiamo il suo stato d’animo e non abbiamo ritenuto trasmetterle la frustrante sensazione di disinteresse o mancanza di un minimo di sensibilità da parte nostra. Dubito, tuttavia, che la nostra partecipazione e solidarietà al suo problema/sfogo le potrà risultare molto utile.

Ho un amico, senza reddito alcuno, che è presente (da solo) nello stato di famiglia, e vive ospitato da conoscenti (ogni sei mesi è costretto a cambiare residenza per non pesare eccessivamente sulla famiglia che, di volta in volta, lo accoglie e gli fornisce vitto e alloggio). Non ha genitori, purtroppo sono deceduti, non ha un conto corrente, non ha auto, moto o bicicletta, ma è proprietario di mezza casa in una città lontana dal posto dove abitualmente vive e che ha scelto perchè pensava di avere, emigrando, maggiori possibilità di trovare una occupazione purchessia (di facchino, lavapiatti, addetto alle pulizie). Non può nemmeno tornarci in quella casa di cui è comproprietario perchè il giudice della separazione ha deciso di assegnarla alla moglie e alla bambina piccola, loro figlia. Questo mio amico è addirittura un latitante, perchè non riesce a versare alla figlia l’assegno di mantenimento disposto dal tribunale, la moglie, anni fa, lo ha querelato ed ha a carico una condanna in contumacia per violazione degli obblighi di assistenza familiare, ex articolo 570 del codice penale. Con il reddito figurativo preveniente dalla mezza proprietà di cui è titolare sulla carta, è stato finanche escluso dal beneficio del reddito di cittadinanza (la misura di sostegno al reddito che avrebbe dovuto strutturalmente eliminare la povertà). Se nel reddito di emergenza inseriranno la norma di escludere i soggetti con condanna penale a carico, non riuscirà a beccare nemmeno quello.

Questo per ricordarle che non deve sentirsi il solo ad essere vittima di ingiustizie.

Per finire, è antipatico scriverlo, tuttavia alla sua domanda “Ci sono aiuti sociali per persone come me? Non possono mica farsi pagare tutto dai genitori o parenti.” qualcuno potrebbe, egoisticamente, risponderle “Se non possono pagarle tutto i suoi genitori o parenti, perchè dovremmo pagarle tutto noi?”. I noi sarebbero coloro che pagano le tasse, per non dimenticare mai che il reddito di cittadinanza, il reddito di emergenza e tutte le misure sociali di sostegno al reddito (compresi i bonus asili nido, i bonus mensa. eccetera) possono essere erogate grazie ai fortunati che le tasse possono pagarle.

7 Maggio 2020 · Patrizio Oliva

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?