Dsu minorenni con genitore non coniugato e non convivente con i figli ai quali, come da sentenza, il genitore non convivente dovrebbe versare gli alimenti ma che non ha mai adempiuto all’obbligo


Nessuna componente aggiuntiva per il padre non convivente con i figli minori quando il tribunale abbia stabilito assegno di mantenimento a loro favore

Sono una madre che ha 2 figli minorenni: nel maggio del 2022 ho avuto la sentenza del tribunale dei minori con affido condiviso con il padre (mai sposati) e l’anno scorso è stato inserito come componente attratta nel mio nucleo, quest’anno devo ancora inserirlo o basta il numero della sentenza dove è scritto il mantenimento che però nell’anno di riferimento ancora non era corrisposto?

Per il genitore non convivente con i due figli minorenni beneficiari della prestazione richiesta, tenuto a versare assegni periodici per il mantenimento dei figli stabiliti dall’autorità giudiziaria, nel quadro D del modello MB2 della DSU deve essere barrata la casella (riferita ai rapporti intercorrenti fra genitore non convivente e figli minorenni, alla data di presentazione della DSU) indicante che il genitore non convivente è tenuto a versare assegni periodici stabiliti dall’autorità giudiziaria a favore dei figli minori. Il che comporta che l’ISEE del nucleo familiare composto da madre e dai due figli minori conviventi, sarà calcolato senza il contributo della componente aggiuntiva imputabile al padre non convivente. In pratica, la sentenza del tribunale, indipendentemente dall’effettiva corresponsione dell’importo stabilito in sentenza a favore dei figli, sancisce l’assenza di qualsiasi rapporto economico (che non sia regolato dal giudice) fra padre e i due figli minori.

Tuttavia, anche a partire dal 2024, il reddito indicato nella DSU del nucleo familiare composto da madre e dai due figli minori conviventi dovrà essere quello effettivamente percepito e, pertanto, non dovrà contabilizzare l’importo annuo dell’assegno di mantenimento nominale stabilito dal tribunale e non erogato, nel 2022, dal genitore non convivente obbligato.

Ciò sarà utile anche nel caso si voglia successivamente riscuotere coattivamente il dovuto dall’obbligato inadempiente (pignoramento stipendio/pensione, pignoramento conto corrente, eccetera).

3 Gennaio 2023 · Roberto Petrella

Altri post che potrebbero soddisfare le esigenze informative di chi è giunto fin qui


Se il post è stato interessante, condividilo con i tuoi account Facebook e Twitter

condividi su FB     condividi su Twitter

Questo post totalizza 118 voti - Il tuo giudizio è importante: puoi manifestare la tua valutazione per i contenuti del post, aggiungendo o sottraendo il tuo voto

 Aggiungi un voto al post se ti è sembrato utile  Sottrai  un voto al post se il post ti è sembrato inuutile

Seguici su Facebook

seguici accedendo alla pagina Facebook di indebitati.it

Seguici iscrivendoti alla newsletter

iscriviti alla newsletter del sito indebitati.it

Fai in modo che lo staff possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona!



Cosa stai leggendo - Consulenza gratuita

Stai leggendo Forum – Famiglia lavoro pensioni • DSU ISEE ISEEU • nucleo familiare famiglia anagrafica e sostegno al reddito • successione eredità e donazioni » Dsu minorenni con genitore non coniugato e non convivente con i figli ai quali, come da sentenza, il genitore non convivente dovrebbe versare gli alimenti ma che non ha mai adempiuto all’obbligo. Richiedi una consulenza gratuita sugli argomenti trattati nel topic seguendo le istruzioni riportate qui.

.