Doppio pignoramento sulla medesima pensione – Come funziona


Sono titolare di una pensione di vecchiaia di 1300 euro sulla quale ho un pignoramento di 1/5 da parte di un privato per una sentenza esecutiva: la cifra che INPS versa al creditore è di circa 120 euro. Adesso l’agenzia della riscossione mi notifica una intimazione al pagamento di una cartella minacciando un ulteriore pignoramento sulla mia pensione (non ho nessun altro reddito e/o proprietà) questa la mia domanda: con 1/5 di pensione già pignorato sulla parte eccedente il minimo vitale, quanto potrà pignorare l’agenzia della riscossione sulla mia pensione? quali sono i parametri previsti dalla legge in questi casi per il calcolo della decurtazione?

Se la trattenuta relativa al primo pignoramento viene versata dall’INPS a favore di una finanziaria, una banca, o un privato cittadino, allora il prelievo a favore di Agenzia delle Entrate Riscossione (AdER ex Equitalia) sarà pari al 20% della parte eccedente il minimo vitale (considerando la pensione al netto degli oneri fiscali, ma al lordo della trattenuta in corso): praticamente si tratterebbe di altri 120 euro mese, tenendo conto che la parte della pensione eccedente il minimo vitale è di 600 euro. La trattenuta si aggirerebbe, in parole povere, intorno ai 240 euro mese complessivamente.

Qualora, invece, la trattenuta relativa al primo pignoramento fosse versata dall’INPS a favore di AdER, allora il giudice disporrà l’accodamento della trattenuta, ovvero i secondi 120 euro verrebbero trattenuti dalla pensione solo dopo il soddisfacimento del primo credito azionato.

21 Aprile 2022 · Michelozzo Marra



Condividi e vota il topic


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Doppio pignoramento sulla medesima pensione – Come funziona