Dopo quanti anni si prescrive il diritto del creditore a pretendere il rimborso del prestito?


Ho un debito che risale a oltre 10 anni fa, un finanziamento che per problemi non ero riuscito più a pagare le rate, e dopo qualche mese veniva a casa un tipo che si spacciava per agente della finanziaria il quale mi aveva detto che mi avrebbero rifinanziato il tutto per mettermi in regola, e gli avevo fatto un assegno di 400 euro come acconto ma poi non ho saputo più niente. Ora nell’arco di 10 anni prima telefonicamente e ora tramite raccomandata (almeno 3 raccomandate di società di recupero diverse) continuano a chiedermi di pagare, intimando che nel caso prenderanno le soluzioni del caso. La mia domanda è dopo quanti anni si prescrive il debito, ed è possibile che ogni tanto mi arriva una raccomandata di una società diversa? Vi sarei grato per un vostro consiglio.

Il termine di prescrizione è decennale: ma basta che prima dello spirare del termine, il creditore invii al debitore una raccomandata AR per rinnovare il termine di altri dieci anni. Ciò accade anche se il debitore non ritira la raccomandata dall’agente notificatore o all’ufficio postale dove questa viene messa in giacenza, in caso di temporanea irreperibilità del destinatario.

Ecco perchè le arrivano le raccomandate di tanto tanto: il creditore è sempre diverso perchè il credito viene ceduto da un soggetto all’altro.

Se fruisce di una pensione o di uno stipendio prima o poi le verranno pignorati.

30 Aprile 2021 · Annapaola Ferri



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Dopo quanti anni si prescrive il diritto del creditore a pretendere il rimborso del prestito?