Donazione nonna nipote


Se un figlio unico ha dei debiti in questo caso con equitalia e la madre vivente dona ai nipoti i suoi beni immobili la donazione puo’ essere revocata ?

Al momento del decesso, la donazione fatta in vita dalla nonna al nipote diventa un cespite dell’eredità assegnata direttamente al nipote.

Il creditore del legittimario debitore pretermesso (cioè escluso) si rivolgerebbe al giudice per avviare azione di collazione ai sensi dell’articolo 2900 del codice civile, in base al quale il creditore, per assicurare che siano soddisfatte o conservate le sue ragioni, può esercitare i diritti e le azioni che spettano verso i terzi al proprio debitore (il figlio debitore del de cuius) e che questi trascura di esercitare (proprio per evitare l’azione dei creditori mamma e figlio debitore si sono accordati per la donazione al nipote).

La collazione prevede che i figli, i loro discendenti e il coniuge che abbiano accettato l’eredità debbano restituire alla massa ereditaria tutti i beni che sono stati loro donati dal defunto quando questi era in vita, al fine che siano divisi tra tutti i coeredi secondo le norme della successione legittima. In altre parole il nipote deve restituire la cosa donata alla massa ereditaria e questa deve essere divisa fra i legittimi eredi.

In pratica, donare al nipote un bene equivale, dopo il decesso, ad aver fatto testamento per assegnare quel bene al nipote, escludendo il figlio debitore dall’eredità, con tutte le conseguenze del caso.

1 Giugno 2021 · Stefano Iambrenghi



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Donazione nonna nipote