Disconoscimento di paternità

Il mio ex ha fatto il test del dna tramite internet e il risultato dice che non é suo figlio: da quel momento io e mio figlio siamo andati via di casa per colpa delle ingiurie, schiaffi, maltrattamenti verbali. Da quel momento non ha mai provveduto a nessun tipo di aiuto per il mio figlio,per di più non vuole concedere nemmeno il rilascio del passaporto per portarlo dalla nonna che abita in america dove non basta solo la carta d'identità, per avere la mia cittadinanza come sono rumena serve anche il suo consenso quale lui non me lo concede, dopo queste cose ancora non ha provveduto con vie legali a disconoscerlo, volevo sapere se posso chiedere una tutela per me e per mio figlio

Bisognerebbe capire se il test del DNA è stato fatto veramente ed ha dato risultati aderenti alla realtà oppure se il suo ex sta solo cercando un falso pretesto per fuggire dalle responsabilità a cui è chiamato come padre.

E questo solo lei può dircelo.

Nel primo caso, qualsiasi azione legale contro il suo ex si esaurirebbe con la produzione di documentazione attestante l'esclusione di paternità del bimbo, da parte del suo ex compagno. Sarebbe inutilmente costosa, in termini materiali ed umani.

Nel secondo caso, ma solo se lei è sicura che il padre del bimbo è il suo ex compagno, può provare a contattare l'avv. Antonella Pedone a questo url.

26 febbraio 2012 · Rosaria Proietti

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Disconoscimento di paternità ed esame del dna
Ai fini del disconoscimento di paternità, la prova del dna non è subordinata alla prova dell'adulterio della moglie. La Corte Costituzionale, con sentenza numero 266 del 06 luglio 2006, ha dichiarato l'illegittimità costituzionale dell'articolo 235, primo comma, numero 3, del Codice Civile, nella parte in cui, ai fini dell'azione di ...
L'accettazione del trattamento di fine rapporto non implica il mutuo consenso al licenziamento
La mera inerzia del lavoratore non è di per sé sufficiente a far ritenere una risoluzione del rapporto per mutuo consenso: affinché possa configurarsi una tale risoluzione è invece necessario che sia accertata, sulla base di ulteriori e significative circostanze, una chiara e certa volontà comune di porre fine ad ...
Diritto al rimborso delle spese straordinarie per il figlio effettuate dal coniuge affidatario nel caso di mancata concertazione preventiva con il coniuge obbligato
In materia di diritto al rimborso delle spese straordinarie effettuate dal coniuge affidatario non è configurabile, a carico di quest'ultimo, un obbligo di informazione e di concertazione preventiva con il coniuge obbligato in ordine alla determinazione delle spese straordinarie (nella specie, stage e soggiorni all'estero per l'apprendimento della lingua inglese), ...
Mancata conversione del contratto di lavoro a tempo indeterminato - Può essere eccepita a distanza di anni
Il lavoratore che voglia contestare l'illegittimità di un contratto a termine, per violazione delle disposizioni che individuano le ipotesi in cui è dovuta l'assunzione a tempo determinato, e che sia interessato alla eventuale conversione ex-lege del rapporto di lavoro a tempo indeterminato, può agire in giudizio anche dopo anni di ...
Sostegno al reddito » Come ottenere i benefici per paternità e maternità
Le disposizioni contenenti le norme che disciplinano permessi e congedi a tutela della maternità e della paternità sono contenute nel decreto legislativo 151 del 26 marzo 2001, il cosiddetto Testo Unico maternità/paternità, normalmente chiamato Testo Unico Cercheremo, nel prosieguo dell'articolo, di spiegarle in forma chiara ed esauriente. ...

Briciole di pane

Altre info



Cerca