Disconoscimento di paternità

Il mio ex ha fatto il test del dna tramite internet e il risultato dice che non é suo figlio: da quel momento io e mio figlio siamo andati via di casa per colpa delle ingiurie, schiaffi, maltrattamenti verbali. Da quel momento non ha mai provveduto a nessun tipo di aiuto per il mio figlio,per di più non vuole concedere nemmeno il rilascio del passaporto per portarlo dalla nonna che abita in america dove non basta solo la carta d’identità, per avere la mia cittadinanza come sono rumena serve anche il suo consenso quale lui non me lo concede, dopo queste cose ancora non ha provveduto con vie legali a disconoscerlo, volevo sapere se posso chiedere una tutela per me e per mio figlio

Bisognerebbe capire se il test del DNA è stato fatto veramente ed ha dato risultati aderenti alla realtà oppure se il suo ex sta solo cercando un falso pretesto per fuggire dalle responsabilità a cui è chiamato come padre.

E questo solo lei può dircelo.

Nel primo caso, qualsiasi azione legale contro il suo ex si esaurirebbe con la produzione di documentazione attestante l’esclusione di paternità del bimbo, da parte del suo ex compagno. Sarebbe inutilmente costosa, in termini materiali ed umani.

Nel secondo caso, ma solo se lei è sicura che il padre del bimbo è il suo ex compagno, può provare a contattare l’avv. Antonella Pedone a questo url.

26 Febbraio 2012 · Rosaria Proietti

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Disconoscimento - perdita della cittadinanza?
Io sono rumena e mio figlio è stato riconosciuto dal mio ex compagno 2 anni fa: per questo ha la cittadinanza italiana. Non ho mai chiesto per lui quella rumena. Ora, è risultato che non è suo figlio e lui per questo vuole annullare il riconoscimento. Con annullamento del riconoscimento mio figlio perde la cittadinanza italiana perdendo il cognome del mio ex compagno e prendendo il mio cognome ed io sono rumena? Da quando sono andata via di casa con il mio figlio, sono già 7 mesi, non ha mai provveduto a pagare niente per mio figlio. Posso chiedere a ...

Disconoscimento di paternità ed esame del dna
Ai fini del disconoscimento di paternità, la prova del dna non è subordinata alla prova dell'adulterio della moglie. La Corte Costituzionale, con sentenza numero 266 del 06 luglio 2006, ha dichiarato l'illegittimità costituzionale dell'articolo 235, primo comma, numero 3, del Codice Civile, nella parte in cui, ai fini dell'azione di disconoscimento della paternità, subordina l'ammissione delle prove tecniche (ossia quelle da cui risulta “che il figlio presenta caratteristiche genetiche o del gruppo sanguigno incompatibili con quelle del presunto padre”) alla previa dimostrazione dell'adulterio della moglie. Le prove tecniche, infatti, consentono da sole di affermare se il figlio è nato o ...

Dove mi trovo?