Diritto alla riparazione – Dal Parlamento UE passi avanti contro l’obsolescenza programmata

Vorrei sapere a che punto siamo, come legislazione, nella lotta contro l’obsolescenza programmata messa in atto dalle grandi compagnie per costringere i consumatori a riacquistare i loro prodotti, che rendono apposta difettosi.

Ci sono novità?

Nuovo passo in avanti dell’Unione Europea sul diritto alla riparazione: il Parlamento Europeo, con una votazione tenutasi nella giornata del 25 Novembre 2020 ha approvato una proposta presentata da vari deputati in merito alla creazione di un sistema che possa permettere di valutare la riparabilità dei prodotti.

La risoluzione è passata con 395 voti favorevoli e 94 contrari, mentre le astensioni sono state 207.

Adottando questo rapporto, il Parlamento Europeo ha inviato un messaggio chiaro: l’etichettatura obbligatoria armonizzata che indica la durabilità e la lotta all’obsolescenza programmata a livello di Unione Europea è la via che bisogna seguire.

Con il voto favorevole ora la palla passa all’Unione Europea, che dovrà sviluppare ed introdurre l’etichettatura obbligatoria, per fornire informazioni chiare, immediate e visibili e di facile comprensione sulla durata stimata e sulla riparabilità al momento dell’acquisto, come avviene già in Francia.

La nazione transalpina già un paio d’anni fa aveva proposto l’introduzione delle etichette, che hanno debuttato a Gennaio 2020 su smartphone, laptop e prodotti elettronici.

La proposta è arrivata dopo che un sondaggio condotto dall’Unione Europea ha stabilito che il 77% dei cittadini preferirebbe riparare i propri dispositivi piuttosto che sostituirli.

Il 79% dei partecipanti ha affermato che i produttori dovrebbero essere legalmente obbligati a facilitare la riparazione dei device o a sostituire le singole componenti.

26 Novembre 2020 · Gennaro Andele

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Obsolescenza programmata prodotti elettronici ed elettrodomestici - Influisce negativamente anche sull'ambiente?
In merito all'ormai dilagante fenomeno dell'obsolescenza programmata dei prodotti elettronici ed elettrici, vorrei sottolineare che il fenomeno, oltre ad influire negativamente alle tasche dei consumatori, danneggia anche l'ambiente. Tutti i prodotti resi appunto, obsoleti, come vengono smaltiti? Possibile che nessuno si muova, almeno per questo nobile ideale? ...

Obsolescenza programmata Apple e Samsung? - Ecco come inviare una segnalazione
Da anni parlo di obsolescenza programmata, sopratutto per quanto riguarda i prodotti elettronici, quali smartphone tablet e altro: dopo le multe ad apple e samsung, c'è nell'aria una sorta di voglia dei consumatori di effettuare una class action. Sarà possibile farlo? Come? ...

Obsolescenza programmata: dispositivi cellulari iphone o samsung danneggiati dagli aggiornamenti? - Ecco come ottenere risarcimento danni
Sono anni che dico, invano, che gli aggiornamenti software danneggiano i telefoni più vecchi: nessuno mi ha mai dato ascolto, ma ora sembra che dopo l'intervento dell'agcm l'obsolescenza programmata messa in atto dai produttori sia venuta, finalmente, alla luce. Ora, è possibile aspettarsi un risarcimento danni? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Tutela del consumatore e risarcimento danni a persone e cose del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Diritto alla riparazione – Dal Parlamento UE passi avanti contro l’obsolescenza programmata