Diniego apertura conto corrente probabilmente riconducibile a segnalazione di pignoramento ed espropriazione per un immobile di cui ero proprietaria


Nel frattempo potrà tranquillamente dotarsi di una carta prepagata con IBAN oppure potrà aprire un conto corrente di base





Avevo comprato una casa, ma non sono più riuscita a pagarla per problemi: è stata messa all’asta e dopo i vari esperimenti di vendita mai venduta, l’atto di pignoramento è arrivato nel 2015 e
oopo che il debito è passato a varie società, alla fine ho raggiunto un accordo di stralcio e rimozione dell’ipoteca.

Cercando di aprire un c/c mi è stato diniego in quanto risulto come cattivo pagatore. C’è una modalità per essere rimossa da tale elenco

I dati relativi alle Informazioni provenienti da Tribunali e Uffici di Pubblici Immobiliare quali iscrizioni ipotecarie e pignoramenti immobiliari censiti nei Sistemi di Informazioni Creditizie (SIC) vengono cancellati automaticamente dopo dieci anni dalla loro trascrizione nei Pubblici Registri Immobiliari.

Si tratterà, dunque, di attendere pazientemente almeno fino al 2025: nel frattempo, tuttavia, potrà tranquillamente dotarsi di una carta prepagata con IBAN oppure potrà aprire un conto corrente di base, che non preveda la possibilità di emettere assegni (sia online che presso le filiali di banca o di Poste Italiane).

6 Ottobre 2022 · Simonetta Folliero


Seguici su Facebook

seguici accedendo alla pagina Facebook di indebitati.it

Seguici iscrivendoti alla newsletter

iscriviti alla newsletter del sito indebitati.it




Fai in modo che lo staff possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona!




Cosa stai leggendo - Consulenza gratuita

Stai leggendo Forum – Debiti e recupero crediti » Diniego apertura conto corrente probabilmente riconducibile a segnalazione di pignoramento ed espropriazione per un immobile di cui ero proprietaria. Richiedi una consulenza gratuita sugli argomenti trattati nel topic seguendo le istruzioni riportate qui.

.