La pensione estera nella dichiarazione dei redditi

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!



Salve percepisco una pensione estera dalla Germania e per mia ignoranza non L’ ho mai dichiarata in Italia: il reddito complessivo annuo è di 5500 euro.
Sul sito dell’Agenzia delle Entrate ho letto che chi percepisce redditi da pensione che non superano i 7500 euro annuì, sono esonerati dalla dichiarazione dei redditi. Vale anche nel mio caso ?

Sono pensioni estere quelle corrisposte da un ente pubblico o privato di uno Stato estero a seguito del lavoro prestato in quello Stato e percepite da un residente in Italia. Con alcuni Paesi sono in vigore convenzioni contro le doppie imposizioni sul reddito, in base alle quali le pensioni di fonte estera sono tassate in modo diverso, a seconda che si tratti di pensioni pubbliche o di pensioni private.

In Germania le pensioni pubbliche sono assoggettate a tassazione solo in Italia se il contribuente ha la nazionalità italiana e non anche quella estera. Se il contribuente ha anche la nazionalità estera la pensione viene tassata solo in Germania. Le pensioni private sono assoggettate a tassazione solo in Italia.

Dunque, solo se la pensione tedesca è pubblica e il contribuente ha doppia nazionalità la pensione non deve essere dichiarata in Italia.

Oppure, per poter essere esonerato dalla dichiarazione dei redditi il contribuente deve percepire solo redditi da pensione complessivamente uguali o inferiori a 7.500 euro e solo redditi da terreni, abitazione principale e sue pertinenze uguali o inferiori a 186 euro

7 Settembre 2022 · Andrea Ricciardi



Condividi e vota il topic


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic La pensione estera nella dichiarazione dei redditi





Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!