Devo ricevere un importo arretrato superiore a cinquemila euro per indennità di malattia dall’INPS – Si applica comunque la procedura di verifica di cui all’articolo 48 bis del dpr 602/1973?

Forse mi sto preoccupando inutilmente: ho parecchie cartelle esattoriali non pagate ed il mio problema é l’articolo 48 bis del decreto legge 602/1973 in base al quale l’INPS verifica gli inadempimenti di chi, come me, deve percepire un importo superiore a 5000 euro dall’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale. A prescindere dalla sospensione dovuta al decreto sostegni, mi é sembrato di capire che le indennità di malattia, non sono comunque pignorabili e che la verifica ex art 48 bis non va fatta, come ho anche letto durante le mie ricerche sulla circolare 22/2008 della ragioneria generale dello stato.

Considerando che sono ancora in malattia, vorrei esserne sicuro e quindi la mia domanda é: le indennità di malattia per inabilità temporanea al lavoro sono pignorabili o soggette a verifica ex art 48 bis?

L’indennità di malattia è attualmente impignorabile anche se da tempo la Consulta è orientata a considerare anche l’indennità di malattia una prestazione previdenziale e dunque pignorabile nella parte eccedente il minimo vitale (relativamente a ciascuna mensilità) così come avviene per la pensione.

Per di più, la buona notizia, di cui lei è già informato, è che nell’ambito delle misure urgenti connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19, il Decreto legge 41/2021 (c.d. Decreto Sostegni) ha prorogato al 30 aprile 2021 la sospensione delle verifiche di inadempienza che le Pubbliche Amministrazioni e le società a prevalente partecipazione pubblica, devono effettuare, ai sensi dell’articolo 48 bis del DPR 602/1973, prima di disporre pagamenti – a qualunque titolo – di importo superiore a cinquemila euro.

28 Marzo 2021 · Annapaola Ferri

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Indennità di malattia e verifica inadempimenti ex articolo 48 bis DPR 602/1973
Aspetto un bonifico dall'INPS per indennità di malattia di 5100 euro al lordo e 3500 euro al netto delle ritenute. Vorrei sapere per quanto riguarda la verifica degli inadempienti se l'indennità di malattia è inclusa e se il limite dei 5000 € viene considerato al lordo o al netto delle ritenute. ...

Pagamento diretto indennità malattia da parte dell'INPS
Il 15 gennaio venivo assunto da ditta edile a tempo indeterminato, il 22 gennaio mi sono ammalato e messo in malattia la ditta il 24 gennaio mi licenzia senza preavviso e solo al rientro al lavoro il 15 marzo venivo a sapere che ero stato licenziato. Ora l'INPS mi deve pagare la malattia perché sono 3 mesi che invio sollecito di pagamento diretto ma senza esiti ...

Se affitti la tua casa perdi il diritto a ricevere l'indennità di disoccupazione?
Ho fatto richiesta per indennità di disoccupazione che partirà ad aprile 2015: se io volessi affittare casa, mia perdo il diritto a percepire l'indennità di disoccupazione? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Devo ricevere un importo arretrato superiore a cinquemila euro per indennità di malattia dall’INPS – Si applica comunque la procedura di verifica di cui all’articolo 48 bis del dpr 602/1973?