Decreto ingiuntivo per un debito già estinto attraverso un piano di rientro concordato con il creditore


Premetto mia madre è morosa con le case popolari di una somma importante e abbiamo fatto piano di rientro pagando regolarmente, ma poi arriva decreto ingiuntivo: preoccupata chiamo l’ente in questione e mi dicono che mia mamma non ha mai pagato nemmeno una rata del debito ma ciò non è vero perché io ho le ricevute. Come devo comportarmi

La cosa da fare è contattare il creditore e consegnargli (personalmente presso gli uffici aperti al pubblico o via e-mail) copia del decreto ingiuntivo, del piano di rientro e degli attestati di pagamento: si sarà trattato sicuramente di un errore del personale preposto alla riscossione delle morosità.

Se ha pagato tutte le rate del piano di rientro, secondo le scadenze concordate, la questione si risolverà per il meglio senza alcun rischio di sfratto: è interesse soprattutto del creditore evitare l’avvio di una azione esecutiva nei confronti di una debitrice che ha adempiuto alle proprie obbligazioni, rischiando, peraltro, una motivata opposizione al decreto ingiuntivo che potrà essere presentata entro 40 giorni dalla data di notifica del decreto ingiuntivo.

16 Febbraio 2022 · Stefano Iambrenghi



Condividi e vota il topic


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Decreto ingiuntivo per un debito già estinto attraverso un piano di rientro concordato con il creditore