Eventuale debito residuo all’esito dell’esecuzione immobiliare – Dovrà pagarlo il debitore escusso?


Sto subendo una procedura esecutiva immobiliare con oggetto prima casa nella quale però non ho più la residenza da anni. Ho smesso di pagare il mutuo e la banca mi leva la casa.

Ma cosa succede se la banca non recupera tutto il suo credito con l’ esecuzione? come faccio a tutelarmi per non pagare il debito che sicuramente rimarrà dopo la procedura?

L’eventuale debito residuo all’esito della procedura esecutiva di espropriazione immobiliare resta, purtroppo, a carico del debitore esecutato.

Per evitare il problema, ai tempi (appena dopo la notifica del precetto) avrebbe dovuto essere adottata la procedura di composizione della crisi da sovraindebitamento, con le richieste al giudice adito di liquidazione volontaria del patrimonio del debitore (ex articolo 14 ter della legge 3/2012) e di esdebitazione (ex articolo 14-terdecies della medesima legge).

28 Gennaio 2020 · Giorgio Martini



Condividi e vota il topic


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Eventuale debito residuo all’esito dell’esecuzione immobiliare – Dovrà pagarlo il debitore escusso?