Debito prescritto?

Nell'ottobre 2007 ho trasferito la mia impresa a costo zero e dopo un anno mi sono trasferito all'estero lasciando una situazione debitoria con la banca pari a 10 mila euro di fido. Più un prestito, sempre con la stessa banca, con un residuo di circa 15 mila euro, prestito avallato con una garanzia di Ascomfidi pari al 50%.

Sono rientrato da un paio di mesi in Italia, ho la possibilità di subentrare in una attività familiare che rischi corro? Cercando di vedere la mia attuale posizione debitoria ho contattato la banca telefonicamente la quale mi ha risposto che la mia pratica è stata archiviata e messa a bilancio nelle perdite, che parte del debito è stato riscosso da ascomfidi e di inviargli un email per riaprire la posizione e calcolare il residuo.

La mia domanda: svegliare il can che dorme? Come comportarmi con Ascomfidi?

La banca ha 10 anni di tempo, a partire dal momento in cui lei ha cominciato a non rimborsare il credito, per chiederle di saldare il conto (il residuo rimasto da pagare dopo l'escussione di Ascomfidi).

Ascomfidi ha 10 anni di tempo, a partire dal momento in cui è stata costretta a versare il 50% del debito, per chiederle i soldi con cui ha coperto la fideiussione in suo favore (oltre ad interessi).

Pertanto, entrambe le obbligazioni, con la banca e con Ascomfidi, non sono prescritte.

Uno dei due cani dormienti lei lo ha già svegliato. Valuti lei se vale la pena di svegliare anche l'altro, considerando che molto probabilmente sarà il primo cane, già ben sveglio, ad allertare il secondo.

3 dicembre 2014 · Annapaola Ferri

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

prescrizione e decadenza dei debiti e dei crediti

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Contratto di mutuo con fideiussione e principio di proporzionalità della garanzia fideiussoria
Sono mutuatario di un contratto di mutuo fondiario dell'importo di 150 mila euro con garanzia ipotecaria di 250 mila euro. L'ipoteca grava su un immobile e su un fondo rustico. Il mutuo è inoltre garantito da una fideiussione fino alla concorrenza dell'importo massimo di 225 mila euro. Ad oggi, ho ...
Accordo a saldo stralcio - Come deve essere redatto il testo della quietanza liberatoria
Quando il debitore non rispetta il piano di rimborso del prestito che gli è stato erogato e successivamente raggiunge un accordo transattivo a saldo stralcio con la società di recupero cessionaria del credito, particolare cautela va riservata alle modalità con cui deve essere redatta la quietanza liberatoria. Soprattutto se si ...
Debito solidale e transazione a saldo stralcio di uno dei condebitori
Facciamo l'esempio di un credito verso tre condebitori solidali, d'importo pari a 90, e ipotizziamo che la transazione a saldo stralcio sulla quota di uno dei debitori abbia determinato il pagamento di 20. La domanda: gli altri due condebitore restano obbligati per una cifra pari a 70? Non è così, ...
Accordo a saldo stralcio, debito rinunciato e illegittima segnalazione in Centrale Rischi - Il punto di vista dei giudici romani
Assume una chiara valenza transattiva l'accordo a saldo stralcio concluso con la banca, se quest'ultima, pur facendo riferimento - nella quietanza liberatoria - al debito originario parzialmente rimborsato, dichiara testualmente che l'obbligazione è stata integralmente estinta, con riferimento quindi anche alla quota eventualmente non escussa. In pratica, ciò vuol dire ...
Cessione del quinto dello stipendio - Vessatoria la clausola intesa a vincolare l'intero TFR a garanzia del finanziamento e non solo l'importo relativo al debito residuo
La cessione del quinto dello stipendio o della pensione è una forma di credito ai consumatori non destinata in modo specifico all'acquisto di determinati beni o servizi. Il finanziamento può avere una durata massima di 120 mesi; il debitore si obbliga al rimborso del finanziamento attraverso la cessione volontaria al ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca