Debito con finanziaria

Io mi trovo in cassa integrazione straordinaria da agosto 2013, oltre al mutuo e a una cessione del quinto ho un prestito con una finanziaria e una carta revolving sempre con la stessa finanziaria che ad oggi è arrivato a 33 mila euro circa. Sono riuscito a pagare fino a fine 2013 poi ho dovuto saltare le rate con la finanziaria visto che il mutuo non potevo fermarlo. Non dico tutte le telefonate che ho ricevuto, poi sono diventate meno frequenti dal recupero crediti, ma venivano fatte da studi legali, almeno così mi veniva detto.

Io ho sempre risposto in maniera educata e ho spiegato la mia impossibilità di pagare perchè togliendo i 450,00€ di mutuo mi rimane solo qualcosa per vivere, siamo una famiglia di 3 persone, mia moglie non lavora e mio figlio frequenta le scuole superiori.

Mi avevano proposto di pagare con cambiali almeno una parte di prestito ma per me è impossibile trovare e garantire anche 50 euro al mese.

Qualche giorno fa si è presentato a casa una persona mandata per accertarsi di persona la mia situazione e se avrei la possibilità di pagare una sorta di forfait di 8/9 mila euro al posto dei 33 mila attuali da pagare per chiudere la pratica. Al momento ho detto che per me è impossibile, ho anche tasse, bollo auto e altro ancora in arretrato da pagare.

Mi ha detto che ci risentiremo verso fine giugno per vedere la situazione e se potrei a giugno lasciarle almeno un centinaio di euro per bloccare la pratica. Ora vi chiedo, è possibile che facciano proposte di chiusura rimettendo molti soldi? Posso eventualmente trovare un centinaio di euro per bloccare la pratica? Da ottobre l'azienda dove lavoro dovrebbe ripartire quindi potrei eventualmente trovare questi 9 mila euro e chiudere il debito?

Ora vi chiedo, è possibile che facciano proposte di chiusura rimettendo molti soldi?

Con un "forfait" di 9 mila euro non ci rimettono niente: ci guadagnano più di 8 mila e 900 euro. La sua pratica è costata meno di 100 euro, ad essere generosi.

Posso eventualmente trovare un centinaio di euro per bloccare la pratica?

Con i 100 euro non blocca niente. Paga solo il costo della pratica, il viaggio ed il pranzo al ristorante dell'esattore per venire fino a casa sua. Fossi in lei, quei cento euro, ammesso che si possano reperire, li utilizzerei per la famiglia.

15 maggio 2015 · Ornella De Bellis

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

accordo transattivo a saldo stralcio
recupero crediti

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Dichiarazione IVA omessa o infedele - Quando non è punibile
La Corte costituzionale, con sentenza 80/14 ha dichiarato, l'illegittimità costituzionale della norma che, con riferimento ai fatti commessi sino al 17 settembre 2011, punisce l'omesso versamento dell'imposta sul valore aggiunto, dovuta in base alla relativa dichiarazione annuale, per importi non superiori, per ciascun periodo di imposta, ad Euro 103 mila. ...
Credito al consumo: acquisto tramite finanziaria? » Se il bene non è stato consegnato il consumatore non deve rimborsare il prestito
Acquisto di un bene tramite prestito con finanziaria: se l'oggetto non è stato consegnato o presenta differenze da quello effettivamente richiesto il consumatore ha diritto a non pagare il debito. In caso di credito al consumo la finanziaria non può agire contro l'acquirente del bene finanziato se questo non è ...
Rinegoziazione del mutuo ipotecario a tasso variabile
In tema di rinegoziazione del mutuo ipotecario a tasso variabile, la legge 106/2011 (approvata il 7 luglio) è intervenuta, con l'articolo 8, comma 6, per disciplinare la rinegoziazione di alcune tipologie di mutui assistiti da garanzia ipotecaria. L'ambito di intervento riguarda in particolare: la rinegoziazione di mutuo ipotecario stipulato, ovvero ...
Mutuo prima casa e sospensione rate » Occhio agli interessi
Dopo aver contratto un mutuo, a causa della crisi economica, molti mutuatari hanno perso il lavoro e non riescono più a estinguere il debito con le banche. Per aiutare queste persone il governo ha da tempo attivato dei Fondi di solidarietà che consentono alle famiglie di sostenere il pagamento delle ...
Elusione fiscale » Iva indetraibile se fatturato è troppo alto rispetto a consulenza professionale
Infatti, l'amministrazione finanziaria può ridurre induttivamente l'importo della consulenza e circoscrivere il beneficio. Insomma, una volta contestata l'antieconomicità dell'operazione è il contribuente a dover dimostrare che il lavoro richiesto merita un compenso così alto. Questo l'orientamento della Suprema Corte espresso con la sentenza 27199/13. Che cosa si intende per elusione ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca