Prescrizione del debito per bollette gas

Mia madre ha un debito di 2200 € di bollette non pagate del gas che vanno dal 2002 al 2006, fino a quando a Gennaio 2008, con un decreto ingiuntivo del tribunale, le viene sigillato il contatore.

Da quel decreto, nel 2010, le viene notificata dall’azienda fornitrice del gas, un sollecito di pagamento del suddetto debito. Ancora, nel 2019 le viene notificato un altro sollecito di pagamento.

Siccome questo debito è scaturito dalla malevolenza del suo ex-marito (a lei era intestato, purtroppo, il contratto), non riuscendo a risanarlo e con il beneficio del dubbio che nell’arco dal 2010 al 2019 non siano stati notificati ulteriori solleciti, c’è qualche possibilità che sia andato prescritto il debito o le bollette?

il diritto del fornitore di gas per uso domestico a riscuotere le somme dovute dall’utente moroso si prescrive in cinque anni (prescrizione breve): tuttavia la prescrizione breve si converte in prescrizione decennale (prescrizione lunga) quando il creditore ottiene dal giudice un decreto ingiuntivo.

La prescrizione del decreto ingiuntivo del 2008 sarebbe intervenuta nel 2018; il sollecito del 2010 interrompe la prescrizione decennale spostandone il termine al 2020. Infine il sollecito del 2019 sposta ulteriormente al 2029 l’estremo superiore del periodo temporale in cui il creditore può avviare azioni esecutive di pignoramento ed espropriazione nei confronti della debitrice inadempiente.

22 Febbraio 2020 · Giovanni Napoletano

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?