Debiti con tre finanziarie per me e mia moglie - Pignorato il quinto di pensione e quello di indennità di disoccupazione il terzo creditore dovrà attendere?

Nel 2012 (io garante) e mia moglie abbiamo chiesto un prestito ad Agos Ducato di 35.000 mila euro da rimborsare in 15 anni, nel 2013 prestito a SANTANDER (io garante) di 25.000 euro sempre di durata decennale e prestito nel 2014 a FINDOMESTIC (mia moglie garante). Abbiamo sempre pagato/onorato puntualmente tutte le rate alle finanziarie fino alla fine del 2014. Dopodichè per motivi legati alla crisi della ditta dove lavora mia moglie non siamo più riusciti a onorare tutte le rate. Ho chiesto all'AGOS DUCATO tramite A/R se si poteva abbassare la rata prolungando i termini, AGOS DUCATO non mi ha mai risposto. Nel 2015 hanno iniziato a tartassarmi quelli dell'ufficio recupero crediti con minacce, spacciandosi anche come avvocati. Voi sapete meglio di me come funzionano i recupero crediti.

Comunque per non portarla alla lunga, visto che non ci siamo mai trovati in tale situazione e avendo paura per ulteriori conseguenze, abbiamo accettato il pagamento con 2 cambiali da 100 euro al mese (totale 200 euro) come ci aveva proposto il recupero crediti che lavora per SANTANDER (CREDITECH), cambiali firmate da mia moglie perché intestataria del contratto.

Mentre AGOS DUCATO e FINDOMESTIC dopo la lettera che ci hanno inviato per decadenza beneficio del termine non si sono fatti più sentire. Ad Aprile 2016 mia moglie per problemi cardiaci è stata licenziata per giusta causa, è rimasta disoccupata e percepisce la NASPI da 12 mesi.

Nel frattempo FINDOMESTIC ha fatto tutto quello che era nelle loro possibilità previste per legge, e ad Aprile 2017 hanno iniziato a pignorarmi presso terzi (INPS) 1/5 della pensione. Per quanto riguarda AGOS DUCATO mi è arrivata raccomandata da Banca IFIS dove mi dice che che devo pagare il tutto a loro perchè AGOS DUCATO ha ceduto il mio debito a SUNRISE e SUNRISE l'ha poi ceduto a loro.

Le mie richieste di delucidazioni in merito sono queste:
1. cosa può fare Banca IFIS avendo io già un pignoramento del quinto sulla pensione da parte di FINDOMESTIC?
2. Nel caso non riuscissimo più a pagare nemmeno le cambiali firmate a CREDITECH da mia moglie che è in NASPI, cosa potrebbero fare anche loro?

Con la pensione già pignorata per debiti originati dal mancato rimborso di un prestito, il secondo prestatore che volesse procedere giudizialmente, dovrà attendere, con pazienza, che venga integralmente soddisfatto il primo creditore procedente.

Anche l'indennità di disoccupazione, in quanto assimilabile allo stipendio, è pignorabile nella misura del 20%, ma, come per lo stipendio, può essere pignorata da un creditore ordinario alla volta. Inoltre, c'è da aggiungere che, il più delle volte, l'impresa di aggredire l'indennità di disoccupazione del debitore o del garante, non vale la spesa, dal momento che si tratta, pur sempre, di un reddito temporaneo.

Insomma, facendo i conti della serva, dei tre creditori, il primo che ha pignorato la pensione si è visto assegnare una quota del 20%, il secondo che volesse agire giudizialmente rischia (con il pignoramento della NASPI presso l'INPS) di rimetterci anche l'anticipo delle spese legali per la procedura di pignoramento, l'ultimo (in ordine temporale) che volesse rivolgersi al giudice resterà necessariamente a bocca asciutta e dovrà attendere, pregando per la salute del debitore e del garante già esecutati.

Resta solo da ricordare che dell'eventuale debito residuo lasciato dai genitori rispondono i figli che non rinunciano all'eredità.

8 aprile 2017 · Ludmilla Karadzic

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

indennità di disoccupazione
pignoramento indennità di disoccupazione
pignoramento pensione

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Pignoramento indennità di disoccupazione
L'indennità di disoccupazione ha natura previdenziale: l'articolo 38 comma 2 della Costituzione dispone, infatti, che i lavoratori hanno diritto che siano preveduti ed assicurati mezzi adeguati alle loro esigenze di vita in caso di infortunio, malattia, invalidità e vecchiaia, disoccupazione involontaria. Ed infatti, con la sentenza 85/2015 la Corte costituzionale ...
Pignoramento dello stipendio - gli adempimenti del terzo pignorato, del creditore e del debitore
Quali sono gli adempimenti fiscali in termini di ritenuta d'acconto che devono essere osservati dal terzo pignorato, dal creditore pignoratizio e dal debitore. Esempi pratici riferiti alle situazioni più comuni ed alle casistiche più frequenti. Pignoramento dello stipendio e della pensione - quadro complessivo Il quadro complessivo della questione relativa ...
Recupero crediti - L'Antitrust sanziona ancora la prassi di notificare decreti ingiuntivi ed atti di citazione in giudizio presso un foro diverso da quello del debitore consumatore
Sanzioni per complessivi tre milioni e 310 mila euro sono state irrogate dall'Antitrust a tre compagnie assicurative. A giudizio dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM o Antitrust), le società hanno messo in atto pratiche commerciali scorrette, in quanto aggressive, per recuperare i propri crediti. La pratica commerciale oggetto ...
Divieto di cumulo fra indennità di disoccupazione e assegno ordinario di invalidità - Ma l'invalido può optare per l'indennità di disoccupazione
Il divieto di cumulo dell'indennità di disoccupazione con i trattamenti pensionistici a carico dell'assicurazione generale obbligatoria per l'invalidità, vecchiaia e i superstiti, si estende all'assegno ordinario di invalidità, la cui natura di trattamento pensionistico trova conferma nella modalità di erogazione che avviene secondo il sistema dell'assicurazione generale obbligatoria, nella modalità ...
Recupero crediti e pratiche scorrette » Antitrust multa Fire S.p.a.
Un nuovo provvedimento dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (Agcm), su segnalazione di Confconsumatori, ha sanzionato la società di recupero crediti Fire spa per 300 mila euro. Recupero crediti e pratiche scorrette » La vicenda L'Agcm, con il provvedimento 24473, ha multato l'impresa di Messina per pratica aggressiva perchè, ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca