Debiti con INPS e agenzia delle entrate – Il commercialista mi consiglia di chiudere l’attività

Dopo 9 anni di attività mi ritrovo con debiti verso inps e agenzia delle entrate con un debito complessivo di € 30 mila, sono indietro con l’affitto, con i fornitori e quello che entra lo uso per mangiare, pagare la luce e acquistare il caffè visto che si tratta di un bar.

Il conto in banca è in rosso. il mio commercialista mi intima di chiudere e non ha tutti i torti, ma il punto e’ che, non riesco a trovare lavoro e comincio ad essere stanco.

Non riesco a trovare una via d’uscita. in banca non posso chiedere prestiti o fidi per via degli incassi cosi bassi. insomma non so come fare. So che questo è solo uno sfogo, ma se qualcuno potesse aiutarmi gliene sarei grato.

Mi spiace per la situazioni in cui versa: che è comunque quella in cui si trovano tanti lavoratori autonomi italiani.

Le suggerisco, comunque, di ascoltare il consiglio del suo commercialista: inutile attendere di trovare un altro lavoro se tenendo aperto il bar genera solo debiti contributivi e fiscali.

2 Febbraio 2020 · Paolo Rastelli

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?