Debiti con INPS e agenzia delle entrate – Il commercialista mi consiglia di chiudere l’attività

Dopo 9 anni di attività mi ritrovo con debiti verso inps e agenzia delle entrate con un debito complessivo di € 30 mila, sono indietro con l’affitto, con i fornitori e quello che entra lo uso per mangiare, pagare la luce e acquistare il caffè visto che si tratta di un bar.

Il conto in banca è in rosso. il mio commercialista mi intima di chiudere e non ha tutti i torti, ma il punto e’ che, non riesco a trovare lavoro e comincio ad essere stanco.

Non riesco a trovare una via d’uscita. in banca non posso chiedere prestiti o fidi per via degli incassi cosi bassi. insomma non so come fare. So che questo è solo uno sfogo, ma se qualcuno potesse aiutarmi gliene sarei grato.

Mi spiace per la situazioni in cui versa: che è comunque quella in cui si trovano tanti lavoratori autonomi italiani.

Le suggerisco, comunque, di ascoltare il consiglio del suo commercialista: inutile attendere di trovare un altro lavoro se tenendo aperto il bar genera solo debiti contributivi e fiscali.

2 Febbraio 2020 · Paolo Rastelli



Condividi il topic dona e vota


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!


Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Debiti con INPS e agenzia delle entrate – Il commercialista mi consiglia di chiudere l’attività