Beni padre defunto

Circa un mese fà è deceduto mio padre, i cui unici beni lasciati sono un'autovettura e 2 armi da fuoco (regolarmente detenute).

Peraltro, il suo conto in banca presenta un passivo di qualche migliaio di euro (avendo il fido presso la banca).

Come mi conviene muovermi? Devo rinunziare all'eredità?

Attualmente vivo con mia mia madre, e loro avevano il regime della separazione dei beni.

Se faccio il passaggio di detenzione delle armi cado nell'accettazione dell'eredità, cos'come per l'autovettura?

Le conviene rinunciare all'eredità,sua madre essendo in comunione di beni, anche con la rinuncia, è obbligata comunque a corrispondere il 50% dei debiti contratti dal suo defunto padre con la banca. A meno che non riesca a dimostrare che il conto corrente serviva al coniuge defunto per esigenze e scopi del tutto estranei ai bisogni familiari.

Per contro, in quanto comproprietaria, potrà continuare ad utilizzare l'automobile del defunto coniuge fino a quando sarà in grado di circolare e non sarà necessario rottamarla.

Le armi sono oggetti evidentemente personali del debitore. Non rientrano nella comunione e vanno lasciate nella disponibilità dei creditori.

10 dicembre 2011 · Giorgio Valli

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?