Debiti con Agenzia delle entrate accumulati con una ditta individuale in chiusura di attività – Se trovassi un impiego come potrei accordarmi par rimborsare il dovuto?

Mi ritrovo a dover quasi chiudere un attività commerciale dopo aver accumulato 30 mila euro tra contributi e tasse non versate: l’azienda è ditta individuale ma non ho nulla intestato, tranne un mutuo cointestato con mia madre dove ci sono ancora altri 20 anni. Il conto aziendale è in rosso e il mio reddito è molto basso per chiedere prestiti o fidi.

Ciò che incasso lo gestisco all’interno, di conseguenza mi sembra inutile cercare di sopperire alle tasse in arrivo se non riesco più a pagare nulla: quello che chiedo, come potrei trovare un accordo con agenzia delle entrate per un eventuale posto da dipendente, sempre nella speranza di trovare qualcosa?

Qualora, e glielo auguro, riuscisse a trovare un impiego, non sarà necessario trovare alcun accordo con Agenzia delle Entrate Riscossione (ADER), perché lei avrebbe due opzioni: rateizzare il debito in 72 rate oppure subire il pignoramento dello stipendio.

Per quanto attiene il pignoramento della busta paga, l’articolo 72 ter del DPR (Decreto del Presidente della Repubblica) 602/1973 dispone, al comma 1, che le somme dovute a titolo di stipendio, di salario o di altre indennità relative al rapporto di lavoro o di impiego possono essere pignorate dall’agente della riscossione in misura pari ad un decimo per importi stipendiali fino a 2.500 euro e in misura pari ad un settimo per importi stipendiali superiori a 2.500 euro e non superiori a 5.000 euro. Per importi superiori a cinquemila euro, la trattenuta sarà pari al 20% (un quinto).

21 Febbraio 2020 · Paolo Rastelli

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Debiti con INPS e agenzia delle entrate - Il commercialista mi consiglia di chiudere l'attività
Dopo 9 anni di attività mi ritrovo con debiti verso inps e agenzia delle entrate con un debito complessivo di € 30 mila, sono indietro con l'affitto, con i fornitori e quello che entra lo uso per mangiare, pagare la luce e acquistare il caffè visto che si tratta di un bar. Il conto in banca è in rosso. il mio commercialista mi intima di chiudere e non ha tutti i torti, ma il punto è che, non riesco a trovare lavoro e comincio ad essere stanco. Non riesco a trovare una via d'uscita. in banca non posso chiedere prestiti ...

Chiusura partita IVA e debiti con Agenzia delle entrate
Come riuscire a chiudere una partita iva inattiva e da tre anni mai versato nessun contributo, in quanto ho fatto da prestanome ad un amico in difficoltà, e se non si chiude il debito aumenta al punto che può diventare un reato penale? ...

Imprenditrice con ditta individuale e cartelle esattoriali in sospeso che non può pagare - Cosa fare per limitare il danno
Sono una imprenditrice con tre figlie, adesso maggiorenni, gestisco un hotel da sola, da circa 7 anni riesco solo a pagare le spese, di consumo lasciando così indietro alcune tasse. Adesso devo sanare circa 100 mila euro di cartelle, ma non sono in grado di far fronte, non c'è lavoro. Sono disperata, tanto. ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Debiti con Agenzia delle entrate accumulati con una ditta individuale in chiusura di attività – Se trovassi un impiego come potrei accordarmi par rimborsare il dovuto?